Caserta

Finanzieri casertani sequestrano 29mila prodotti contraffatti nel pistoiese

Guardia di Finanza CASERTA. La Guardia di Finanza di Caserta continua nell’attività investigativa finalizzata al contrasto degli illeciti a danno della proprietà industriale ed intellettuale, alla localizzazione di laboratori per la contraffazione, di depositi e di punti vendita di capi di abbigliamento recanti marchi contraffatti.

In tale contesto operativo, si inserisce l’operazione condotta in Toscana dalle Fiamme Gialle di Pistoia, che trae origine dal sequestro di circa 600 paia di scarpe recanti il marchio Nike contraffatto, posto in essere dai militari della Compagnia di Caserta nei confronti di un cittadino senegalese nei pressi del casello autostradale di Caserta Nord, avvenuto nel febbraio scorso.

Le successive indagini, delegate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno consentito ai finanzieri di Caserta di individuare un opificio adibito alla produzione di capi di pelletteria contraffatti, sito nel comune di Quarrata (Pistoia) e gestito da soggetti di nazionalità cinese e di attivare il Reparto del Corpo territorialmente competente, ai fini dell’esecuzione dell’intervento repressivo.

All’esito di tale intervento, che ha portato alla luce un’impresa organizzata in modo altamente professionale, sono stati rinvenuti e sequestrati circa 29mila prodotti contraffatti (borse, portafogli, semilavorati ed accessori), 8 macchine per cucire ed attrezzature varie (rivettatrici e punzonatrici), innumerevoli accessori per il confezionamento e due personal computer utilizzati per l’illecita attività. I 3 responsabili, W.G., 41 anni, W.X., 30 e Y.Y., 29, tutti di nazionalità cinese, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico