Aversa

Bilancio, Marino: “Ecco perché alla fine ho detto si”

Giovanni MarinoAVERSA. “Al bilancio io voto no”. Questa la frase pronunciata più volte dal consigliere comunale di maggioranza Giovanni Marino.

Una presa di posizione assunta “contro” il Pdl per contestare il disinteresse mostrato dall’Amministrazione nei confronti delle problematiche di vivibilità in cui si dibatte la zona nord di Aversa. Dai marciapiedi dissestati di viale Europa, al mancato completamento dell’illuminazione di via Monserrato, alla assenza totale di servizi (luce, fogne e strade) di via Vicinale Cappellone. Carenze tutte segnalate, inutilmente, al primo cittadino, cosicché il consigliere era stato costretto a denunciarle dai media.

Poi al voto ha detto si. Perché? “Perchè – spiega – l’Amministrazione, nella persona dell’assessore ai lavori pubblici Rotunno, mi ha dato assicurazione che entro fine anno quelle carenze saranno cancellate”. “Un impegno – continua – che verrà portato a termine grazie ad un finanziamento di 2 milioni di euro concesso appositamente dalla Regione Campania”. “Inoltre – aggiunge – l’Amministrazione tutta mi ha dato dimostrazione di prendere in considerazione le richieste avanzate, anche tramite i media, votando a favore di un emendamento che ho presentato nella seduta dedicata al bilancio”.

Una richiesta d’impegno che, ricorda Marino, era mirata a riqualificare una delle zone più degradte dell’area nord di Aversa. “Parlo specificamente – precisa – della zona che va da via Bisceglia a via Altavilla. In quella zona era da tempo necessario un intervento di rifacimento dei marciapiedi che sono praticamente distrutti, anche per effetto dell’azione prodotta dalle grosse radici delle magnolie presenti”. Avendo superato l’altezza di 10 metri quelle magnolie sono diventate un pericolo da eliminare. “Grazie all’intervento previsto dal mio emendamento, votato favorevolmente da tutta la maggioranza, le piante verranno rimosse e messe in sede nel Parco Pozzi e i marciapiedi saranno completamente rifatti. Di conseguenza – conclude – confidando che questo rappresenti un cambio di registro nei confronti della zona nord della città non potevo che votare si al bilancio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico