Orta di Atella

Udeur, Brancaccio: “Esecutivo sta rispettando la programmazione”

Tanya BrancaccioORTA DI ATELLA. Alla vigilia del terzo consiglio comunale convocato per lunedì 28 giugno alle ore 9.30, presso l’aula consiliare del comune di Orta di Atella, …

… martedì sera si è riunito il direttivo del Campanile ortese per discutere in merito ad alcuni punti salienti all’ordine del giorno, alla luce anche di una riunione di maggioranza tenutasi lo scorso lunedì. A quasi un mese dalle elezioni a parlare è il neo segretario cittadino, Tanya Brancaccio, particolarmente entusiasta per l’esito della prima riunione “ufficiale” nelle vesti di dirigente del partito.

“Anzitutto – afferma la Brancaccio – urge ringraziare tutti coloro che fortemente hanno voluto la mia nomina, nonostante fino alla fine tentennassi sia per motivi personali sia perché ritenevo tale compito alquanto oneroso, dovendo io rappresentare una realtà come quella dell’Udeur e un partito di maggioranza con una amministrazione quasi monocolore, caso rarissimo credo in tutta Italia. Essere la massima espressione di un partito di maggioranza, ammetto, che è molto più complicato di quanto pensassi in virtù del fatto che sono a recepire tutto quanto accade quotidianamente all’interno della nostra amministrazione. Ma ho avuto la fortuna di poter espletare il mio mandato, con al fianco una amministrazione ed un esecutivo che credo stiano rispettando in pieno quelle che sono le linee programmatiche dettate in campagna elettorale, in meno di tre mesi dall’elezione. Dopo due anni di distruttiva gestione commissariale, ci siamo trovati a fronteggiare problemi che gravavano e ancora gravano sul nostro paese, ma le risposte immediate sono giunte repentinamente e non sono frutto di mera dialettica politica bensì sono oggettivamente visibili. Basta dare uno sguardo ai lavori da qualche giorno partiti a via Buonarroti, così come in via Clanio, per non elencare le varie delibere di giunta approvate e di primaria importanza come la tanto attesa rateizzazione della Tarsu 2003-2004-2005, lo sblocco delle riesumazioni cimiteriali, l’abolizione del passo carrabile, la liberalizzazione del commercio con l’apertura domenicale (una delle tante battaglie che in tempi non sospetti abbiamo condotto con il mio predecessore Alfonso Di Giorgio), la riduzione del 50% della refezione scolastica a partire da settembre ma soprattutto la prossima approvazione del bilancio di previsione che prevede un piano occupazionale che dovrebbe portarci da qui a qualche ano ad una serie di assunzioni e concorsi,in un periodo storico drammatico soprattutto per tanti giovani laureati e professionisti, purtroppo disoccupati”.

“Ringrazio inoltre, i consiglieri, gli assessori e il capogruppo Piccirillo per la collaborazione e la costante presenza che stanno ad indicare che questa squadra è stata ben capace in poco tempo di andare ben oltre ogni tipo di interesse e personalismo e usare un unico comune denominatore quale è l’interesse del cittadino e della collegialità ortese tutta”.

“Il mio partito – conclude Brancaccio – è in fase di restyling se così vogliamo definirla, è convocata per questo venerdì nella capitale un’assemblea nazionale che dovrebbe vedere qualche cambiamento di notevole importanza. Noi tutti vi parteciperemo per dare un contributo a questo progetto che continua a convincerci sempre più. Ecco il motivo per cui mi sono presa ancora qualche settimana di tempo prima di ufficializzare l’ufficio politico e i due vice segretari che mi affiancheranno durante il mio mandato. Posso però preannunciare che sarà sicuramente un gruppo snello e costantemente presente al fianco del nostro esecutivo e che sarà una giusta miscela tra nuove energie mosse da entusiasmo e voglia di fare e esperienza e maturità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico