Casaluce

Stop a lavori su bene confiscato, Luongo chiede lumi

Francesco Luongo CASALUCE.Bloccati i lavori di realizzazione di piazza Aprano su un bene confiscato alla camorra.

Da qualche tempo gli operai della ditta, che si è aggiudicata l’opera, non sono più presenti sul cantiere e questo ha attirato l’attenzione dei consiglieri di opposizione, in particolare di Francesco Luongo (nella foto), che si è recato in Comune per sapere il motivo del blocco. Ci sarebbero delle cavità nel sottosuolo che impedirebbero, almeno momentaneamente, di continuare l’opera. Questa la spiegazione data al consigliere di minoranza, che però vuole vederci chiaro sulla questione e ha chiesto di poter visionare il capitolato speciale d’appalto e la relazione geologica relativa allo stesso appalto. La visione di questi documenti potrebbe rivelare “qualche particolare che spiegherebbe la situazione di stallo dei lavori”.

Nessuna congettura viene fatta dal consigliere, che però si augura di “non scorgere nulla di strano negli incartamenti”. L’attenzione sulla questione è alta anche perchè Luongo ricorda che spesso “le aziende per assicurarsi un lavoro effettuano ribassi eccessivi per poi richiedere delle varianti in corso d’opera in modo da recuperare altri fondi per completare il lavoro”. “Non è questo il caso”, afferma Luongo, che continua:“Almeno spero, ma non bisogna mai abbassare la guardia anche in merito ai lavori pubblici”.

dal Corriere di Caserta, giovedì 03.06.10 (lc)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico