Campania

Apertura straordinaria del Real Sito di Carditello il 12 e 13 giugno

 NAPOLI. Nei giorni di sabato 12 e domenica 13 giugno, dalle ore 10 alle 14, grazie alla disponibilità del Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno e la collaborazione del Comune di San Tammaro e della Seconda Università degli Studi di Napoli – Facoltà di Lettere e Filosofia, …

… il gruppo di Associazioni di Terra di Lavoro del Comitato Salviamo Carditello promuove una nuova apertura del Sito Reale borbonico ubicato a San Tammaro in provincia di Caserta, che si svolgerà sotto l’Alto Patrocinio della Real Casa dei Borbone delle Due Sicilie.

All’iniziativa, coordinata dall’Associazione Onlus Siti Reali, compartecipano Associazione Architempo, Associazione Cuochi Normanni, Associazione Italia Nostra Onlus – Sez. Caserta, Associazione Pianeta Cultura, Associazione Spaghettitaliani, Libreria Guida Capua, Lions Club Aversa Città Normanna, Touring Club Italiano – Sede di Aversa, Wwf – Agro aversano, Napoli nord e litorale domizio.

Le Associazioni, già da tempo impegnate nella salvaguardia del complesso borbonico, si propongono di richiamare nuovamente l’attenzione e sensibilizzare cittadini, istituzioni, imprese ed aziende (locali e nazionali) sullo stato di abbandono della residenza reale, lanciando un nuovo manifesto-appello – in primo luogo indirizzato alla Regione Campania e al presidente Stefano Caldoro – affinché si prosegua nel percorso di intervento e di recupero del sito, già avviato nei mesi scorsi, garantendo la proprietà pubblica del complesso, e si predisponga un grande programma di rilancio, promozione e fruizione della residenza borbonica ancora oggi negata ai cittadini.

Il monumento borbonico, infatti, attende dal 2007 di essere acquisito al patrimonio della Regione Campania, secondo quanto stabilito dalla legge regionale n. 1 del 19 gennaio 2007. In occasione dell’apertura straordinaria del Sito Reale di Carditello sarà presentato il progetto di restauro e valorizzazione Salviamo Carditello, promosso dall’Associazione per i Siti Reali e le Residenze Borboniche Onlus in collaborazione con il Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, che si propone di tutelare e valorizzare il Sito Reale di Carditello nell’ambito della rete provinciale e regionale dei Siti Reali Borbonici, attraverso un piano di restauro e la realizzazione di un ciclo integrato di eventi ed attività culturali e turistiche rivolte ad un pubblico provinciale, regionale e nazionale, con il fine di promuovere una campagna di raccolta fondi per salvaguardare, far conoscere e promuovere la residenza borbonica casertana.

«Con questa nuova apertura straordinaria di Carditello – spiega Alessandro Manna, coordinatore del Comitato Carditello – avvieremo una raccolta fondi per il restauro simbolico di alcune parti del sito portate via da ladri senza scrupoli con interventi di pulizia al piano nobile del complesso. Insieme a tutti i cittadini e le Associazioni del territorio vogliamo dare un segnale concreto ad una questione che fino ad oggi ha visto solo impegni mancati. Carditello è una metafora della decadenza del nostro Paese e delle nostre istituzioni, incapaci di curare e valorizzare il territorio e le sue straordinarie risorse, ma rappresenta al tempo stesso una grande opportunità da cogliere per lo sviluppo del territorio e la creazione di occupazione per i giovani, soprattutto in un’area come quella casertana e campana, ad alto tasso di criminalità organizzata. E’ per questo motivo che invitiamo artisti, istituzioni, fondazioni culturali e imprese interessati a realizzare delle attività a Carditello, ad unirsi a questo grande progetto di comunità e di identità».

La manifestazione, ad ingresso libero, darà la possibilità di visitare gli appartamenti nobili della Reggia, riscoprendo il progetto dell’architetto Collecini, allievo del Vanvitelli e gli affreschi danneggiati del pittore di corte Jakob Philipp Hackert. Negli stessi ambienti, inoltre, sarà allestita una mostra di riproduzioni cartografiche a cura della Seconda Università di Napoli – Facoltà di Lettere e Filosofia. Ci saranno, inoltre, laboratori creativi per i bambini, la mostra-mercato del libro e una pedalata ecologica in bici da Aversa a Carditello. Sono stati invitati politici, sindaci, amministratori e responsabili istituzionali di enti locali, regionali e nazionali.

carditello.wordpress.com

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico