Orta di Atella

La “Stanzione” al convegno “Libri e oltre”

 ORTA DI ATELLA. Sabato 29 maggio, presso la sala consiliare del Comune di Orta di Atella, la scuola secondaria di primo grado “M.Stanzione”, per il secondo anno consecutivo, conclude con un convegno di approfondimento e confronto intitolato: “Libri e oltre..”, …

… percorso educativo – didattico relativo al progetto “Amico libro” intrapreso durante quest’anno scolastico. Apre i lavori il dirigente scolastico la professoressa Arcangela Del Prete che, dopo i saluti a docenti e alunni, ha illustrato i principi peculiari di questo progetto: “Amico Libro si inserisce nel quadro delle tante iniziative che la scuola da me diretta porta avanti allo scopo di rendere la cultura più piacevole ed accessibile ai giovani, favorendo innanzitutto l’affermarsi e il diffondersi dell’amore per la lettura. La scuola – ha continuato la dirigente – deve confrontarsi tutti i giorni con una strisciante sub-cultura del disimpegno e del nichilismo etico e culturale alimentata da certi spettacoli popolari, dalla pubblicità, da un uso scorretto dei mass media. Per questo la scuola deve promuovere con ogni mezzo l’amore per la vera cultura anche oltre la normale lezione d’aula, principalmente incitando i ragazzi alla lettura. Leggere vuol dire accrescere il proprio patrimonio lessicale, significa conoscere e viaggiare con la mente; attraverso la poesia e la narrativa si possono oltrepassare gli schemi per vivere con pienezza la propria vita e le proprie emozioni aldilà di sterili e uniformi stereotipi. La buona lettura, in generale, stimola nei ragazzi lo sviluppo della capacità critica, li aiuta a comprendere se stessi e tutti gli aspetti della vita e del mondo e dunque ad affrontare meglio le sfide che li attendono anche contro l’illegalità, spesso frutto di ignoranza; in definitiva, li aiuta ad essere liberi di operare le giuste scelte per il proprio bene e nell’interesse della collettività. Ogni anno ci sentiamo sempre più sollecitati a fare meglio per promuovere questi progetti proprio dai nostri alunni che riescono a produrre dei bellissimi lavori, segno che nella nostra scuola ci sono delle ottime potenzialità che è nostro dovere far emergere e che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta”.

 La referente del progetto, professoressa Piombino, a questo punto, ha presentato le relatrici, tutte docenti della scuola “Stanzione”: le docenti Maria Grazia Vascolo e Anna Marsilio, autrici di raccolte di poesie premiate in prestigiosi concorsi nazionali; la professoressa Vascolo esprime con la sua poesia un tormento interiore, il suo linguaggio ermetico trasmette emozioni forti ed intense; molte le raccolte pubblicate, tanti ancora quelle inedite. Completamente diverso lo stile della professoressa Marsilio, illustre poetessa atellana, la quale giunge direttamente nell’animo di chi ascolta utilizzando un linguaggio semplice ed intenso.

Altra relatrice è la professoressa Dora Barletta, scrittrice di romanzi e racconti di successo che spaziano un po’ in tutti i generi, dal fantastico alla biografia. Tante le domande rivolte alle docenti, da tutte traspare da parte dei ragazzi curiosità, interesse e grande voglia di conoscere come e quando è iniziata quest’esperienza della scrittura e soprattutto le emozioni e i sentimenti nascosti all’interno delle loro produzioni. Questo confronto tra chi desidera sapere e chi, dall’altro lato, con autenticità risponde, rappresenta il passaggio più intenso e denso di significato di questo incontro. Al termine del confronto, la dirigente conferisce i premi ai vincitori dei due concorsi attivati all’interno della scuola nell’ambito del progetto.

Per il concorso “Racconti”, si è classificato al primo posto: Riccardo Dossi con il testo “Siamo salvi”; secondo posto: Marica Ferrara con “Lo scherzo”, terzo posto: Capone Maria Rita con “La luce”. Concorso Poesie, primo posto: Samira De Stefano con “La donna”, secondo posto Bechair El Attar con “Siamo liberi”; terzo “Nei sogni di un bambino” di Angelo Comune. Segue la mostra dei libri realizzati dai ragazzi del Progetto e la consegna degli attestati di partecipazione.

Il convegno si è concluso con i saluti della dirigente scolastica e dell’assessore alla cultura Eduardo Indaco, il quale, soddisfatto di tale iniziativa auspica per il futuro un’intensa e proficua collaborazione. Completiamo il viaggio nel mondo dei “libri e oltre..” presso i locali della Scuola dove i ragazzi di II^ H, I^ H e II^ F, davanti a genitori e docenti, si cimentano nella drammatizzazione del libro “Melissa” letto durante le attività laboratoriali di “Amico libro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico