Orta di Atella

La giunta riduce le spese telefoniche

Angelo BrancaccioORTA DI ATELLA. Il secondo semestre del 2010 per Orta di Atella deve essere all’insegna del taglio degli sprechi.

La Giunta Comunale, nella sua prima riunione di questa settimana, ha deliberato all’unanimità un provvedimento voluto fortemente dal primo cittadino Angelo Brancaccio e finalizzato alla razionalizzazione e alla moralizzazione dei consumi telefonici ed informatici dell’ente di viale Petrarca che negli anni scorsi hanno raggiunto un ammontare complessivo di centinaia di migliaia di euro.

“Nell’ambito delle attività finalizzate al contenimento delle spese correnti – ha commentato il sindaco Brancaccio – abbiamo deciso di porre fine ad uno spreco e ad uno sperpero di danaro assurdo ed immotivato, che non avrà più ragione di esistere”.

Con l’indubbio vantaggio economico che ne deriverà per le casse comunali (si parla di oltre 200mila euro), l’amministrazione Brancaccio punterà a rilanciare il piano occupazionale comunale reinvestendo la somma per assumere figure professionali in relazione alle esigenze dell’ente atellano. Tra i concorsi messi in cantiere, spiccano le 12 unità a beneficio del corpo di polizia municipale. In questo caso la volontà dell’esecutivo Brancaccio è chiara: una quota delle dodici assunzioni, almeno il 30 per cento, sarà utilizzata per stabilizzare il personale Lsu in servizio presso l’ente. La stessa procedura selettiva servirà anche per reclutare personale appartenente alle categorie protette. Il piano di assunzioni, inoltre, prevede anche il reclutamento di un assistente sociale e di un impiegato contabile. Il provvedimento adottato dalla Giunta Comunale si divide in due capi: telefonia fissa e mobile e rete internet.

L’utilizzo delle apparecchiature telefoniche fisse da parte di amministratori e dipendenti dell’ente di viale Petrarca è consentito esclusivamente per le finalità istituzionali e solo per le chiamate regionali e locali. Per ciò che concerne la linea mobile di servizio, c’è da rimarcare che sindaco ed assessori, con grande assunzione di responsabilità, vi rinunceranno, mentre i dipendenti comunali, tra cui il corpo di polizia municipale, potranno usufruirne solo per esigenze di pronta e costante reperibilità, servizi fuori sede, particolari ed indifferibili esigenze di comunicazione. Il secondo capo restrittivo del provvedimento adottato dalla giunta guidata dal sindaco Brancaccio mette la parola fine agli innumerevoli sprechi relativi alla spesa informatica.

Con questo provvedimento, che costituisce un precedente importante, i dipendenti del Comune di Orta di Atella potranno collegarsi alla rete solo per lo svolgimento dell’attività lavorativa. Tradotto in pratica, significa solo la possibilità di accedere ai siti delle pubbliche amministrazioni, motori di ricerca e banche dati. Dunque sono messi al bando al bando collegamenti di natura personale e privata con una notevole spesa per le casse comunali. Nei casi di accertata violazione dei principi fissati dalla delibera di giunta, saranno applicate sanzioni disciplinari secondo le modalità previste dal Ccnl.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico