Campania

Regione, “Anagrafe degli Eletti”: prima proposta firmata da Caputo (Pd

Nicola Caputo NAPOLI. Il consigliere regionale, Nicola Caputo (Pd) ha depositato la prima proposta di legge della nuova legislatura regionale.

Si tratta dell’ “Anagrafe Pubblica degli Eletti”. “Questa innovativa proposta di legge – chiarisce Caputo – fu presentata nella scorsa legislatura ma non fu possibile approvarla in tempo. Ho preso l’impegno di ripresentarla un minuto dopo il mio ingresso nel nuovo Consiglio regionale”. “Tengo molto a questa iniziativa legislativa – sostiene Caputo – quella di creare un’anagrafe nazionale degli eletti è uno strumento fondamentale per democratizzare la cosa pubblica ed avvicinare i cittadini alla politica”.

“La Legge consente disposizione dei cittadini l’operato di tutti gli eletti: in questo caso dell’ente regionale ma la stessa norma potrebbe estendersi anche per gli eletti a cariche di altre istituzioni: dai Parlamentari ai Sindaci, per arrivare ai Consiglieri, Provinciali e Comunali”. “L’idea, per la verità, non è neppure troppo nuova ma già collaudata nel mondo anglosassone, dove vengono messe a disposizione una serie di informazioni che in Italia sono difficilmente reperibili: le attività principali degli eletti, le proposte presentate, quelle approvate, le presenze (o le assenze) alle sedute istituzionali e i singoli voti espressi”. “Oltre ai cosiddetti dati ufficiali, ogni eletto dovrebbe pubblicare sul web una sorta di curriculum politico comprendente la dichiarazione dei redditi, dei finanziamenti, dei doni e dei benefici ottenuti in virtù della carica ricoperta, l’elenco completo degli emolumenti ricevuti e delle spese effettuate. Tutto ciò, insomma, che possa servire a meglio identificare (e giudicare) l’attività politica svolta”.

“In Italia – conclude Caputo – sono stati i Radicali a iniziare questa campagna per la pubblicità dei dati degli eletti e negli ultimi mesi, il tema è motivo di dibattito politico; se venisse approvata, la mia legge sarebbe il primo vero esempio di innovazione della politica in Campania che potrebbe aiutare i cittadini ad avere un rapporto corretto con le istituzioni evitando che questi si allontanino definitivamente dalla politica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico