Santa Maria C. V. - San Tammaro

Santa Maria Capua Vetere sulla rivista del Touring Club

 SANTA MARIA CV. Le bellezze di Santa Maria Capua Vetere sulla rivista del Touring Club, il mensile di turismo più diffuso d’Italia.

A pagina 72 del numero di maggio del periodico del Touring Club Italia, nella rubrica “Il calendario”, campeggia una splendida foto dall’alto dell’Anfiteatro Campano e un articolo dal titolo “Nell’arena di Spartaco”. Grazie alle molteplici iniziative dell’amministrazione comunale, che ha attivato e ampliato la collaborazione dell’Ente con la Sovrintendenza ai Beni archeologici, il Tci, le associazioni e gli operatori del settore turistico al fine di rilanciare il turismo locale, la città di Santa Maria Capua Vetere ha finalmente acquisito la visibilità che merita.

Il mensile informa tutti i soci dell’iniziativa relativa alla “Penisola del Tesoro” di cui Santa Maria Capua Vetere rappresenta l’ultima tappa. Il 29 e 30 maggio, infatti, migliaia di soci del Touring prenderanno parte alla rassegna che prevede non solo la visita ai monumenti, ma anche l’accesso a botteghe, laboratori, piccoli negozi dove conoscere, degustare e acquistare i prodotti tipici della città, ma anche possibili convenzioni con ristoranti o locali che volessero mettersi a disposizione dei soci del Touring Club per i due giorni della manifestazione. E’ la prima volta che un evento di questa portata viene realizzato in città. Il programma è ricco ed articolato. Santa Maria Capua Vetere rivivrà, infatti, la magia dell’Antica Capua sin dalle prime ore del mattino del 30 maggio con il corteo storico per le strade del centro del gruppo “Storico Romano” e della Scuola dei Gladiatori “Lentulo Batiato”.

Dopo aver attraversato le vie della città, i gladiatori giunti nell’arena dell’Anfiteatro si sfideranno, simulando i feroci “ludi” per i quali Santa Maria era famosa in tutto il mondo. I percorsi turistici creati ad hoc verranno segnalati con appositi circuiti realizzati con fiaccole, pannelli esplicativi e insegne dell’Antica Capua. Per tutta la giornata, infatti, nel foyer del Teatro Garibaldi sarà in esposizione, dopo il ritrovamento ed il relativo restauro, la statua del satiro, mentre nelle sale del Museo Archeologico, saranno inaugurate le sale con le altre statue ed iscrizioni rinvenute negli ultimi anni in città.

Nel paddock del Museo, intanto, alcuni maestri bronzisti, dimostreranno ai turisti tutte le fasi della lavorazione del bronzo e della fusione con il metodo della “cera perduta”, antica tecnica tradizionale del nostro territorio. Nelle piazze principali, invece, eventi, esposizioni e banchetti enogastronomici faranno da cornice e da accoglienza ai turisti. In piazza Anfiteatro e nel Foyer del Teatro saranno disponibili, inoltre, dei banchetti allestiti da Poste italiane per uno speciale annullo filatelico.

In piazza Mazzini, l’antica Seplasia, tornerà dopo più di mille anni il profumo delle rose, altra eccellenza dell’Antica Città. L’essenza, con la quale usavano profumarsi le donne del tempo, sarà confezionata in piccoli unguentari di terracotta realizzati completamente a mano. A tutto questo si affiancheranno visite guidate con turni non stop, realizzate in collaborazione con l’Università di Lettere e Filosofia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico