San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

San Marco, lavori all’Oratorio: stanziati 4mila euro

il sindaco Zitiello e Don Pasquale ScaleraSAN MARCO EV. Quattromila euro alla parrocchia di don Pasquale Scalera per lavori di sistemazione dell’oratorio.

Lo ha deliberato l’esecutivo di Gabriele Zitiello nella seduta di giunta di giovedì pomeriggio perchè, ha spiegato il sindaco, “siamo consapevoli del ruolo della parrocchia all’interno della nostra comunità, un ruolo importante perché luogo di formazione e aggregazione”. La delibera, peraltro, dà seguito all’istanza, presentata nel febbraio scorso dal parroco, con la quale si richiedeva un contributo per far fronte alle spese di riparazione dell’oratorio, e alla convenzione che l’Amministrazione di Zitiello e la parrocchia dello Spirito Santo hanno stipulato oltre un anno fa; convenzione che prevede, per il Comune, l’uso gratuito dei locali siti all’interno del complesso parrocchiale di via Aurora, ed in particolare dell’oratorio-teatro.

“Abbiamo ritenuto opportuno e doveroso – ha ancora spiegato il sindaco – assumerci l’onere delle spese per il rifacimento del manto impermeabile del teatro e, dopo una stima effettuata dal nostro ufficio tecnico, abbiamo deliberato l’attribuzione della somma complessiva di 4.106,95 euro”.

La convenzione con la parrocchia fu siglata esattamente un anno fa, nell’aprile del 2009. “Si rafforza così – aveva commentato il primo cittadino – il legame tra parrocchia e comunità cittadina, tra l’autorità religiosa e quella politica. Il nostro parroco, don Pasquale Scalera, ha tutta mia stima e posso pregiarmi con orgoglio di avere con lui un rapporto amicale e di reciproco affetto e considerazione. Nutro profondo rispetto per come in questi anni ha guidato la comunità religiosa del nostro paese. La convenzione siglata tra Amministrazione e Oratorio, dunque, è in questo senso la naturale conseguenza di questo legame sempre più stretto e costruttivo e dell’attenzione che il mio governo ha intenzione di riservare a tutte le soggettività aggregative sane di questa nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico