Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Legambiente dà ai bambini “100 Strade per giocare”

 CASAPESENNA. Strade e piazze per un giorno chiuse al traffico e aperte ai bambini. Torna l’appuntamento con “100 Strade per giocare”, la grande iniziativa primaverile di Legambiente …

… che da 15 anni chiude le strade alle automobili per aprirle al gioco dei più piccoli con mostre, spettacoli e feste in piazza. Un appuntamento quest’anno tutto dedicato alla mobilità per ricreare almeno per un giorno “città a misura di bambino” dove poter attraversare le strade senza il rischio di essere investiti, di scendere dai marciapiedi senza fare lo slalom tra le automobili in sosta selvaggia e respirare senza pericoli per la salute derivanti da traffico e smog.

Ma quest’anno “100 Strade per Giocare” darà inizio anche ai Ludoblitz, blitz ambientali organizzati dai bambini per richiedere strisce pedonali, aree gioco, semafori, piste ciclabili e sensibilizzare i genitori alle buone pratiche. Muniti di blocchetti per le multe i ragazzi usciranno dalle scuole per multare simbolicamente auto e persone per comportamenti ambientali illeciti

“Il nostro paese, pur ospitando le città più belle del mondo, ricche di monumenti storici, beni culturali e archeologici, è oppresso da smog, traffico e mancanza di spazi verdi che impediscono ai cittadini di godere pienamente di questa bellezza. – ha dichiarato Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente -Tra i più penalizzati dall’attuale modello urbano ci sono i bambini che raramente hanno la possibilità di godersi una città tranquilla, piacevole, giocosa”.

“100 Strade per giocare – dichiara Pasquale Cirillo, presidente del Circolo Casapesenna- vuole offrire un’occasione non solo per restituire strade e piazze ai bambini e ai cittadini, ma anche un’opportunità per ripensare gli spazi pubblici in un modo fruibile a tutti, per promuovere ed incentivare una mobilità più sostenibile che tenga conto anche delle esigenze dei più piccoli”.

Musica, spettacoli e danze animeranno le piazze e le strade in tantissime città italiane. Rubabandiera, nascondino, campana: giochi spesso dimenticati anche perché il traffico e i cambiamenti urbani li hanno resi impossibili, torneranno dunque ad essere protagonisti. Per un giorno, infatti, insieme ai Circoli e alle Bande del Cigno di Legambiente sarà vietato intralciare la circolazione di pedoni, ciclisti e ai passeggini per respirare, passeggiare, incontrarsi e vivere la città.

Insomma, i giovani animeranno con musica, spettacoli e danze per una festa che coinvolgerà grandi e piccoli, senza esclusioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico