Italia

Maturità: il “100 e lode”

Mariastella GelminiROMA. Prevista la lode anche per i maturandi dell’anno scolastico in corso. Lo prevede il decreto del ministro Gelmini pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 27 febbraio.

A partire dalla maturità 2010, potranno ottenere la lode quegli studenti che non solo abbiano conseguito almeno 8 in tutte le materie ma che, alle prove d’esame, abbiano raggiunto il massimo dei crediti disponibili, tenendo conto che l’assegnazione dei voti da parte della commissione esaminatrice dovrà avvenire all’unanimità.

La lode potrà essere conseguita dagli studenti che: abbiano conseguito il credito scolastico massimo complessivo attribuibile; abbiano riportato negli scrutini finali relativi alle classi terzultima, penultima e ultima solo voti uguali o superiori a 8, compresa la valutazione del comportamento.

Con l’attribuzione della lode, la commissione di esame attesta il conseguimento di risultati di eccellenza negli ultimi tre anni del percorso scolastico e delle prove d’esame. Il decreto stabilisce criteri decisamente più rigidi rispetto a quelli vigenti negli anni precedenti, ma l’applicazione della norma avverrà in modo graduale. La lode potrà essere attribuita dalla commissione d’esame, all’unanimità, a coloro che conseguono il punteggio massimo di 100 punti senza fruire della integrazione di cui all’art. 3, comma 6, della legge 10 dicembre 1997, n. 425 e successive modificazioni.

A partire dall’anno scolastico 2010/2011, invece, la lode potrà essere assegnata solo a chi avrà ottenuto il massimo credito scolastico complessivo attribuibile ed abbia riportato negli scrutini finali relativi alla penultima e all’ultima classe solo voti uguali o superiori a otto decimi, ivi compresa la valutazione del comportamento. Inoltre, il credito scolastico annuale relativo al penultimo e all’ultimo anno nonché il punteggio previsto per ogni prova d’esame devono essere stati attribuiti dal consiglio di classe o dalla commissione, secondo le rispettive competenze, nella misura massima all’unanimità.

Per quanto riguarda invece l’attribuzione del credito scolastico nell’anno scolastico 2009/2010, la nuova ripartizione dei punteggi del credito scolastico (vedi allegato al decreto) si applica nei confronti degli studenti frequentanti il terz’ultimo anno. Nell’anno scolastico 2010/2011, l’applicazione si estenderà agli studenti della penultima classe e nell’anno scolastico 2011/2012 riguarderà anche quelli dell’ultima classe. L’attribuzione della lode è prevista dalla legge 11 gennaio 2007, n. 1.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico