Caserta

Vozza scrive ai vertici di Confindustria Caserta

Speranza ProvincialeCASERTA. L’ingegner Giuseppe Vozza, candidato presidente di “Speranza Provinciale”, scrive al presidente di Confindustria Caserta.

Ecco il testo della lettera, a cui è stato allegato il programma elettorale:

Speranza Provinciale è un movimento di cittadini che, oltre all’onestà, alla correttezza e alla trasparenza individuali vanta una lunga militanza di cittadinanza attiva e che pone come uno dei pilastri fondamentali della sua proposta per il governo della Provincia di Caserta, uno specifico impegno verso l’agroindustria, l’industria dell’immateriale la creazione di filiere industriali nel settore dei rifiuti e la nascita di incubatori industriali nel settore ambientale e delle industrie del risparmio energetico.

Noi crediamo che occorre prendere atto che la nostra provincia denuncia gli stessi problemi di occupazione, sottosviluppo e disuguaglianze sociale simili a quelle di 50 anni fa.

Un intero processo politico ed economico basato su un’idea di sviluppo infinito è fallito producendo guasti spesso irreversibili e un livello di inquinamento materiale e sociale gravissimo. In questo fallimento un’intera generazione di classe politica (che pur si ripresenta al cospetto dell’elettorato con gli stessi mezzi, metodi e illusioni di sempre), imprenditoriale e sociale, che sono stati in tutto questo tempo i punti di riferimento, sono venuti meno e oggi la società casertana è pervasa dalla nascita alla morte da una camorra che sta distruggendo il futuro di Terra di Lavoro e togliendo ogni illusione che le cose non debbano andare come stabilito da loro così presenti nelle istituzioni, nell’economia e nella società.

Vi è una crisi strutturale non solo economica ma sociale e culturale nella quale i disvalore hanno preso il sopravvento. Occorre urgentemente ripensare al territorio e alle sue risorse in modo completamente diverso. Occorre valutare la possibilità di un nuovo percorso di sviluppo in cui legalità, trasparenza, ambiente e vivibilità, uso sostenibile delle risorse costituiscano i punti di riferimento per ripartire in uno spirito unitario e nell’interesse del bene comune.

In questo quadro, siamo convinti che la Sua Organizzazione possa svolgere realmente un ruolo primario. Non è costruendo inceneritori che si risolvono i problemi legati allo smaltimento dei rifiuti urbani. Altri più drammatici ne creano e comunque escludono ogni possibilità di coinvolgimento serio degli industriali locali. E’ con la creazione di una filiera industriale, specializzata nel recupero e trasformazione del materiale recuperato, invece, che si crea sviluppo e qualità. Questo solo per fare un esempio.

Per tutti questi motivi le chiediamo di incontrarci con i Suoi associati per sentire le nostre ragioni e perché Speranza Provinciale ritiene che la Sua organizzazione, in un’ipotesi di governo con il nostro movimento, possa e debba svolgere un ruolo non secondario, come crediamo che, guardando in modo nuovo e diverso allo sviluppo industriale in Terra di Lavoro, possiamo ipotizzare uno sviluppo sostenibile sia sul piano ambientale sia su quello economico e della qualità della vita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico