Caserta

Politiche sociali, Stellato incontra De Felice

Giuseppe Stellato CASERTA. Il candidato alla presidenza della Provincia Giuseppe Stellato ha incontrato oggi a Napoli l’assessore regionale Alfonsina De Felice, delegata alle politiche sociali, alle politiche giovanili, alle pari opportunità all’immigrazione ed emigrazione, allo sport.

Nell’occasione, Stellato e De Felice hanno discusso delle linee di sviluppo di questi importanti settori e delle sinergie possibili tra ente regionale ed ente provinciale. In particolare, Stellato ha ricordato gli attuali interventi di assistenza che fanno capo alla Provincia: “Anche se molte competenze passano da quest’anno ai dieci ambiti territoriali, l’ente di corso Trieste al momento garantisce ricoveri in istituto a duecento minori di famiglie bisognose, di cui cinquanta in regime di convitto e centocinquanta in semiconvitto. Inoltre, circa mille ragazze madri percepiscono i sussidi domiciliari. Un centinaio di minori sordomuti o ciechi, infine, ricevono assistenza in istituto, grazie a una convenzione stipulata dalla precedente amministrazione con il Villaggio dei Ragazzi”.

Stellato e la De Felice si sono poi soffermati sulle pari opportunità, condividendo il comune principio che “tutte le politiche devono contenere consapevolmente il principio di parità ed essere valutabili per gli effetti che producono sugli uomini e sulle donne. Vogliamo assumere dunque – ha spiegato Stellato – il mainstreaming di genere quale principio cardine da applicare in un modello di governance equitativo e inclusivo, fondato sui principi di equità di genere, pari opportunità e inclusione sociale, con azioni dirette tese a incidere sulla riduzione dei divari nella partecipazione femminile nei diversi ambiti della società”.

Quanto alle politiche giovanili, Stellato ha aggiunto: “In linea con i principi sanciti nell’Agenda di Lisbona del 2000 e con quelli contenuti nel Libro Bianco del 2001, le politiche giovanili assumono un ruolo trasversale che mira alla promozione di studi, indagini, raccolta di dati, diffusione delle informazioni relative alla condizione giovanile in tutti i suoi aspetti. La provincia di Caserta ha a disposizione la più alta percentuale di popolazione giovane rispetto al resto d’Italia. Pertanto non può ignorare, nella progettazione delle proprie attività, questa fetta importante di popolazione. Gli under 30 non rappresentano solo una finalità dell’attività politica, ma sono in essa parte privilegiata, costituiscono una risorsa che deve essere coinvolta direttamente nella vita politica, sociale, culturale ed economica della Provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico