Caserta

L’Adn Swim Project agli europei di Budapest

 CASERTA. Il team Adn Swim Project, che da due mesi si allena nelle piscine di Caserta e San Prisco grazie all’intesa con il Coni, la Federnuoto e la Provincia, punta ai primi grandi successi in occasione dei prossimi campionati europei di nuoto in programma nel mese di agosto a Budapest in Ungheria.

“Il nostro obiettivo – ha annunciato l’allenatore Andrea Di Nino, nel corso della conferenza stampa svoltasi nella sala convegni della concessionaria Fiat Palmesano a Caserta – è di centrare almeno una medaglia d’oro, ma i nostri atleti, tutti campioni e primatisti europei e mondiali, puntano in ogni specialità al podio. A Caserta ci troviamo benissimo e gli impianti di allenamento e la simpatia che ci circonda rappresentano sicuramente un elemento vincente per una preparazione di buon livello tecnico e psicologico”. Di Nino ha anche evidenziato che da questa settimana, oltre al serbo Milorad Cavic argento olimpico e primatista mondiale, al russo Eugeny Korotyskin primatista mondiale e pluricampione europeo e al greco Romanos Alyfantis si aggiungeranno lo sloveno Petar Mankoc, nove volte campione europeo, primatista del mondo, campione europeo e mondiale, l’estone Triin Alijan e l’italiano Mattia Nalesso, una vera e propria “multinazionale” del nuoto.

In apertura il presidente del Comitato Provinciale Coni Michele De Simone aveva sottolineato l’impegno nei confronti di un team che è garanzia per far crescere l’immagine sportiva di Terra di Lavoro, ringraziando l’illuminata imprenditoria locale, a cominciare dal titolare della concessionaria Fiat, Giovanni Palmesano, per la collaborazione fornita in servizi e supporti logistici. Gli ha fatto eco Paolo Trapanese presidente regionale della Federnuoto, che ha parlato delle “eccellenze” da valorizzare nel mondo sportivo in sinergia con quelle del mondo imprenditoriale ed ha anticipato altre iniziative della Federnuoto su Caserta con l’arrivo della nazionale “azzurra” di nuoto e quella di nuoto sincronizzato. Trapanese, a suo tempo portiere della nazionale di pallanuoto, ha poi consegnato una targa di merito a Giovanni Palmesano, che ha ottenuto analogo riconoscimento da parte del direttore dell’Agisap (l’Agenzia Provinciale per gli Impianti Sportivi) Carlo Sorrentino, che ha ribadito l’impegno dell’Ente da lui rappresentato a fiancheggiare ogni iniziativa tesa a valorizzare lo sport e l’impegno nei confronti dei giovani.

Ha fatto quindi seguito, alla presenza della “madrina” Noemi Toth Villani, campionessa olimpica di pallanuoto femminile ad Atene 2000, la consegna da parte del dottor Giovanni Palmesano della vettura concessa in uso dal gruppo Fiat al team Adn Swim Project per gli spostamenti nell’area casertana e in occasione di meeting e altre kermesse natatorie in Italia e all’estero. Una consegna spettacolare quella del modello Doblò, appositamente rivestito con i colori del Team, che ha preso a bordo tutti gli atleti nella simpatica riproposizione dello spot televisivo in cui è la mitica nazionale giamaicana ad utilizzare la “multipla” della Fiat per gli spostamenti. “Mobilitarsi su terra affinchè sempre agevole risulti la mobilità in acqua”: questo lo slogan scelto per una sponsorizzazione tra acqua e terra, due elementi a reciproco sostegno, sostenuti dal Gruppo Palmesano che da oltre 50 anni è protagonista della mobilità su gomma in Terra di Lavoro.

La simpatica kermesse si è conclusa con un brindisi ad ulteriori momenti di collaborazione tra mondo dell’imprenditoria e mondo dello sport cui hanno anche preso parte i vicepresidenti del Coni Antonio Giannnoni e Geppino Bonacci con il segretario Giustino Vata, l’addetto stampa della Federazione Nuoto Rosario Mazzitelli, l’addetto stampa di Confindustria Antonio Arricale anche in rappresentanza del “Pool Caserta per lo sport”, il delegato provinciale della Federnuoto Fabio Villani, il vicedirettore dello Stadio del Nuoto Franco Palazzino, i responsabili per le pubbliche relazioni del Gruppo Palmesano, Barbara Ricciardi e Vincenzo D’Antonio, il signor Balletta del Gruppo Euro Spin e tanti altri imprenditori ed operatori sportivi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico