Teverola

Elezioni, Di Matteo: “No a logiche di potere”

Dario Di MatteoTEVEROLA. No a logiche di potere,ad atteggiamenti autoreferenziali. No a sterili meccanismi di “do ut des”. Per Dario Di Matteo, candidato della lista “Progetto civico Teverola città”, …

… lo spirito politico deve essere necessariamente improntato sull’attuazione del binomio onestà-sobrietà. “Affrontare in maniera seria la questione morale su cui tutti i partiti sono chiamati a riflettere – osserva Di Matteo – significa agire nella piena trasparenza, recuperando il rapporto con i cittadini che vogliono essere ascoltati e non relegati ai margini delle scelte che riguardano la collettività”.

Favorire la democrazia partecipata, superando vecchi e deleteri schemi individualistici, deve essere per Di Matteo “il primo passo concreto per far sì che etica e politica, due dimensioni interconnesse, camminino a braccetto”. “Tutti coloro che decidono di impegnarsi nella gestione amministrativa della cosa pubblica – riflette l’esponente di Progetto civico Teverola città – sono tenuti a recuperare un sano ed autentico senso dell’impegno politico finalizzato all’affermazione dei progetti e degli interessi collettivi a cominciare dal coinvolgimento dei cittadini”.

Soltanto attraverso un atteggiamento responsabile – aggiunge – le azioni amministrative potranno essere orientate davvero al riscatto del nostro territorio”. Non solo “annunci”, ma fatti concreti. “Il percorso di cambiamento per la provincia di Caserta e per i centri dell’agro aversano – sottolinea Di Matteo – non deve essere solo argomento di campagna elettorale, ma un obiettivo concreto che, del resto, comincia a diventare sempre più vicino, soprattutto grazie all’intervento di tanti cittadini che uniscono le energie e le risorse per un territorio migliore. Alla politica – conclude Di Matteo – il dovere di affiancare la parte sana della società civile, quella che tutti i giorni, con responsabilità ed impegno, lavora al riscatto vero. Soltanto se la politica, nei nostri comuni, saprà scendere al fianco delle istituzioni e dei cittadini, si potrà favorire la definitiva vittoria del “giusto” contro la logica del sopruso e del malaffare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico