Orta di Atella

Giovani Democratici ortesi: D’Ambrosio eletto segretario

Francesco D’AmbrosioORTA DI ATELLA. Giovedì 11 febbraio, nella sede locale del Pd di Orta di Atella, si è svolto il primo Congresso dei Giovani Democratici, con Giovanni Sticco, dirigente regionale Gd, nel ruolo di garante.

Francesco D’Ambrosio (nella foto) è stato eletto segretario dei Gd. Le operazioni congressuali sono state aperte dalla segretaria del circolo Antonietta Adamo che si è detta estremamente felice nel vedere giovani under 30 avvicinarsi con entusiasmo verso il Pd, ed ha augurato ai Gd una crescita esponenziale volta al raggiungimento di traguardi prestigiosi.

Ha fatto seguito l’intervento di Anna Rainone, componente del coordinamento della sezione locale, la quale ha invocato i Gd alla ricerca di una vera identità, un’identità sana tesa al conseguimento della rinascita sociale e culturale del territorio Ortese. “Il nostro paese – ha commentato Rainone – ha vissuto anni di ‘buio politico’ , è tempo di riportare la politica, quella finalizzata al benessere della comunità, al centro dei nostri dibattiti, del dialogo e del confronto”.

Queste le parole di Giovanni Sticco: “Sosteniamo i giovani del Mezzogiorno d’Italia, riserve magnifiche di energia, talento e volontà, affinché non si debba, inermi, continuare ad assistere ad una inesorabile emigrazione che porti loro sempre più lontani da un ambito territoriale in cui il talento, la formazione, le potenzialità, l’entusiasmo e il legittimo ‘desiderio di futuro’ vengono costantemente mortificati dalla staticità, dall’arretratezza e, spesso, da una vera e propria degenerazione del contesto economico, sociale e culturale”.

Il neo segretario D’Ambrosio ha infine tracciato le linee guida del suo programma: “La nascita di un movimento giovanile è sintomo che questo paese ha bisogno di un forte cambio generazionale. Dobbiamo sentire dentro di noi la responsabilità del ‘nuovo da costruire’, coltivando dentro la voglia di voler vivere in un paese migliore, avendo il coraggio di sostenere le nostre idee avendo sempre e comunque autonomia di pensiero”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico