Italia

Via libera dal Senato: il dl emergenza è legge

aula del SenatoROMA. Con 136 voti a favore, 105 contrari e 6 astenuti, il Senato ha approvato in via definitiva il decreto legge sulle emergenze.

La nuova legge è stata votata a favore dal Pdl e dalla Lega mentre contrari sono stati Pd, Idv e Udc. La questione rifiuti in Campania e il terremoto in Abruzzo rientrano, quindi, nella nuova legge mentre è stata abolita la parte relativa al provvedimento sulla Protezione civile spa. Eliminata anche la clausola che prevedeva, fino al 31 gennaio 2011, il divieto di intraprendere azioni giudiziarie e arbitrali nei confronti delle strutture commissariali che si occupano dell’emergenza rifiuti in Campania e che quelle pendenti venissero sospese.

Per quanto concerne le zone colpite dal sisma, il presidente della Regione assume l’incarico di commissario delegato per la ricostruzione dei territori e saranno sospesi tributi per 6 mesi per tutte le situazioni dove si registrano calamità. L’emergenza rifiuti i Campania, invece, è stata definitivamente chiusa in data 31 dicembre 2009.

Ma la votazione di questa mattina in Senato non è stata del tutto facile. Nel corso delle dichiarazioni di voto, infatti, il presidente di turno Domenico Nania ha sospeso i lavori dell’aula del Senato per cinque minuti, in seguito alle proteste dell’opposizione nei confronti del capogruppo del Pdl Maurizio Gasparri, reo di aver affermato, durante il suo intervento che “c’è una continuità ideale nella corruzione a sinistra tra Bassolino e De Luca che di reati ne ha già collezionati tanti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico