Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Legambiente invita Casapesenna ad “illuminarsi di meno”

Angelo Ardente CASAPESENNA. Per un’ora, dalle 18 alle 19 di sabato 20 febbraio,il circolo di Legambiente “Campania Felix” invita ad un black-out volontario delle utenze, migliaia di luci spente per far posto a fonti luminose alimentate solo ad energia rinnovabile.

E’ “‘M’illumino di meno” iniziativa internazionale per il risparmio energetico giunta quest’anno alla sesta edizione. La novità del 2010 sarà proprio il fatto che gli aderenti, oltre a spegnere le luci per un’ora, si confronteranno con le fonti energetiche rinnovabili, provando ad illuminare le in maniera sostenibile, con luci creative e pulite.

“Appoggiamo da sempre iniziative utili al contenimento dei consumi energetici”, ha dichiarato a nome del circolo di Casapesennail segretario, Angelo Ardente (nella foto). “Razionalizzare l’impiego di energiaè un primo passo in avanti verso la riduzione degli sprechi. – aggiunge Ardente – Ognuno di noi può e deve fornire il proprio contributo: cercare di cambiare le abitudini sbagliate utilizzando ad esempio in modo cosciente gli apparecchi; acquistare elettrodomestici e lampadine a basso consumo; spegnere gli elettrodomestici dall’interruttore principale e non lasciarli in stand-by, mantenere, in inverno, la temperatura dei riscaldamenti tra i 18 e i 20 gradi; spegnere il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili”.

“Sono solo alcuni accorgimenti- spiegano da Legambiente – che tutti possiamo tenere e che comportano pochi sacrifici. Quello che ci auguriamo è che la sensibilità verso le tematiche ambientali sia dimostrata dalle istituzioni e dai singoli cittadini tutto l’anno e non solo per un giorno. Le città sono responsabili dell’80% delle emissioni di CO2 e per la loro riduzioneè necessario uno sforzo comune. Invitiamo pertanto i cittadini ad aderire all’iniziativa perché prestare attenzione ai luoghi in cui viviamo e ci muoviamoè una priorità assoluta per raggiungere una buona qualità della vita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico