Aversa

Cuochi Normanni, prodotti tipici alla Metro

 AVERSA. Vendita di prodotti tipici nella stazione ferroviaria di Aversa, sconti in ristoranti e negozi, eventinell’ambito del futuro centro commerciale naturale normanno “Il Basilisco” e gemellaggi con altre realtà del Paese.

Sono alcune delle interessanti novità – finalizzate a valorizzare le eccellenze di Terra di Lavoro – previste nel prossimo calendario di eventi dell’ “Associazione Cuochi Normanni” che sarà presentato il mese prossimo presso l’Hotel del sole, ad Aversa. Un calendario che segue il grande successo del convegno “I Prodotti Tipici di Terra di Lavoro” e che si pone sulla scia della collaborazione con altre realtà (tra cui il Touring Club Italiano di Aversa, il Wwf, l’Associazione per i Siti reali e le Residenze Borboniche, Pianeta cultura e Spaghettitaliani) anche attraverso la creazione di un circuito comune di convenzioni per gli associati. Per gli iscritti a tutte le associazioni coinvolte, infatti, saranno previste diverse agevolazioni, come sconti con ristoranti, negozi e aziende. L’Associazione Cuochi Normanni, da sempre in prima linea quando si parla di tutela e rivalutazione del territorio, insieme agli altri partner sta preparando per il Sito Reale di Carditello una serie di eventi aperti al pubblico per far riscoprire cultura, prodotti, storia, patrimonio storico, all’interno di quello che era il simbolo della produzione tipica locale.

L’associazione di chef aversani sarà anche molto presente nel Comune di Aversa grazie all’accordo di collaborazione stipulato con “Il Basilisco – Borgo Commerciale Normanno”, il centro commerciale naturale che sta nascendo nel centro storico della città. In particolare, all’interno del calendario previsto dal centro commerciale naturale, i cuochi organizzeranno una serie di eventi sempre all’insegna della valorizzazione dei prodotti tipici locali.

Una novità di certo singolare e che sarà gradita da pendolari e non, è la proposta, che sarà presentata nei prossimi giorni al Comune di Aversa, di creare un punto di esposizione e vendita dei prodotti tipici all’interno della stazione ferroviaria cittadina – crocevia di interscambio di lavoratori, studenti e turisti – proprio come accade in altre grandi stazioni d’Italia: nella stazione saranno presenti altre associazioni che forniranno informazioni sul patrimonio artistico e architettonico e offriranno visite guidate alla città. L’obiettivo della proposta è quello di intercettare soprattutto le persone che utilizzano Aversa come punto di interscambio per le grandi tratte in treno, in modo da contribuire ad “esportare” i prodotti tipici anche in altre realtà del Paese.

Del resto l’associazione ha già avviato importanti collaborazioni al di fuori della regione: con l’Associazione Cuochi della Serenissima di Venezia – città già gemellata con Aversa per Domenico Cimarosa – sarà avviata una collaborazione per gemellare anche la cucina tradizionale locale con quella veneta.

Non solo: con diverse associazioni di San Marco Argentano – in provincia di Cosenza, città di origini normanne – sono in programma eventi per il gemellaggio delle tradizioni e della cultura delle due città, al fine di sottolineare le differenti evoluzioni di due realtà che hanno in comune le stesse origini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico