Home

Pandev: “Inter, mi presento”

Pandev tra Oriali e MourinhoL’attaccante macedone arrivato in settimana dalla Lazio come da rito è stato presentato ad Appiano Gentile.

“Cedendolo commettemmo il più grande errore in passato, ha un potenziale enorme ed è un piacere averlo con noi”. Queste le prime parole di Lele Oriali dopo l’acquisto di Pandev. Dati alla mano, quella cessione è stata certamente un errore. Sapeva tanto di addio quel passaggio a Roma nell’affare Stankovic ma in realtà era solo uno dei più classici arrivederci.

Ora ci sono cinque anni di anni di contratto avanti e tanta voglia di far bene. Una voglia che malgrado le incomprensioni con Lotito non è mai svanita: “Alla Lazio – dice il macedone – stavo facendo bene ma volevo andare via malgrado avessi un altro anno di contratto. Poi è successo quello che sapete, non giocare mi faceva male ma mi sono allenato e sono molto contento di essere tornato all’Inter. Alla Lazio sono stato bene, sono cresciuto molto e ora sono qua pronto per vincere. Qui ho trovato una squadra fortissima e un ambiente che mi ha accolto benissimo”.

Parole di chi si vuole togliere qualche sassolino dalla scarpa dopo tutto ciò che ha dovuto subire. I soldi non sono tutto ed anzi l’affare si è concretizzato anche e soprattutto per una scelta di cuore, tornare in casa di chi ti ha lanciato: “All’estero mi avrebbero dato più soldi, ma volevo conoscere Mourinho e tornare all’Inter”. Con Mourinho subito un ottimo rapporto: “Lo ringrazio per avermi fatto giocare subito dopo essere stato fermo per più di 5 mesi – dice l’attaccante – ho cercato di dare il mio meglio a Verona e ci sono riuscito anche grazie alla squadra”.

L’esordio è stato subito una grande prova, ha messo lo zampino nel goal di Balotelli lanciando il contropiede fulmineo e l’obiettivo è continuare su questo passo anche e soprattutto perchè, come dice Mourinho, “è un giocatore che può essere utilizzato in qualsiasi modulo. E’ partito piccolo ed è tornato grande, è cresciuto tanto in questi anni e continuerà a farlo con noi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico