Carinaro

La Protezione Civile si ‘autotassa’: “Ma il nostro impegno continua”

Protezione civileCARINARO. I volontari della Protezione civile, coordinati da Francesco Magurno, si sono autotassati per chiudere il 2009 in pareggio di bilancio, non avendo alcun finanziamento o contributo.

Una situazione che ha comportato anche il ridimensionamento del gruppo, da 30 a 12 componenti, nessuno dei quali è di Carinaro. Gruppo che, tuttavia, resta compatto e costantemente impegnato nell’attività di volontariato sul territorio aversano e non solo. Magurno, il vicepresidente Lorenzo Ventre, al responsabile operativo Silverio Izzo, ai capi squadra Giuseppe Vagliviello e Olindo Silvestri, e tutti gli altri volontari, si sono resi infatti protagonisti di ben cinque missioni in Abruzzo, per stare vicino alle popolazioni colpite dal sisma del 6 aprile. Tra gli interventi più recenti quello sull’isola di Ischia, nel Comune di Casamicciola, interessato dalla colata di fango. Un ulteriore sforzo finanziario, che è stato coperto, almeno in parte, dalla vendita di alcuni mezzi inutilizzati.

“Per il 2010 – spiega il coordinatore Magurno – abbiamo in programma diverse attività, con la speranza che siano stanziati, da parte del Comune, fondi adeguati per continuare l’attività. D’altronde vista la stagione invernale, interessata da piogge e altri fenomeni atmosferici che possono comportare danni e disagi, siamo sempre in allerta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico