Campania

Arrestato l’hacker della camorra

 NAPOLI. L’hacker Fabrizio Iannelli, noto per truffe ai danni di servizi informatici, telefonia e banche, e latitante dallo scorso marzo, è stato arrestato all’aeroporto di Roma-Fiumicino.

Ritenuto personaggio di spicco di tre agguerrite associazioni criminali, operanti a Napoli nei quartieri partenopei di Scampia – Vasto Arenaccia e nell’agro nolano che hanno lucrato ingenti profitti per milioni di euro, Iannelli aveva esteso le sue basi operative dapprima nei Paesi dell’Est europeo, per poi espatriare, al fine di sottrarsi alle ricerche diramate in ambito Schengen, fuori dai confini europei, da dove aveva pianificato nuove truffe informatiche prendendo di mira diverse piattaforme elettroniche finanziarie.

Con la cattura del Iannelli, spiega una nota della Polizia di Stato, è stata sgominata una delle più pericolose associazioni criminali che da tempo consolidava la propria forza economica, attraverso subdole attività di hackeraggio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico