Aversa

L’Arco dell’Annunziata “ecologicamente” illuminato

 AVERSA. Un colpo d’occhio davvero unico quello dato dalla porta storica della città di Aversa illuminata da una sottile luce blu.

E’ il risultato di un progetto fortemente voluto dai consiglieri comunali Stefano Di Grazia e Michele Galluccio che hanno sponsorizzato l’“illuminazione” dello storico monumento aversano.

“Si tratta di fasci di luce condotti con led. Un sistema rivoluzionario – hanno dichiarato i due politici del Pdl – che vorremmo applicare a tutta la città. Infatti, è previsto un consumo di energia elettrica pari all’80% in meno rispetto all’utilizzo normale. Si pensi ad esempio alla possibilità di applicare led ai semafori o alla pubblica illuminazione. Energia sempre disponibile a costi bassissimi”.

 In particolare, il sistema applicato all’Arco dell’Annunziata ha una autonomia di 50mila ore, e sarà utilizzato anche dopo la fine delle festività natalizie per scopi specifici della città e dell’amministrazione comunale. Un interruttore faciliterà lo spegnimento e l’accensione. Per installare l’intero apparato è stata chiamata una ditta specializzata con un braccio gru molto raro, e gli operai hanno lavorato di notte per creare meno disagio alla popolazione. Ma l’effetto è stato davvero unico.

Già in passato l’esperimento aveva incassato l’entusiasmo degli aversani. Allora, parliamo di qualche anno fa, epoca della prima amministrazione Ciaramella,era assessore alla cultura Rosario Ippone e, per le festività natalizie, aveva vestito il “Campanaro” con luci colorate. Naturalmente, lo spettacolo fu tanto improvviso quanto piacevole. Oggi potremmo godercelo tutte i giorni.

“Un progetto che ho appoggiato personalmente sin dall’inizio – ha commentato il sindaco Domenico Ciaramella – e che renderà lo storico monumento aversano ancora più bello”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico