Italia

L’Aquila, morto per esalazione di gas: dormiva in camper

 L’AQUILA. Tragedia in Abruzzo dove un uomo è morto per esalazione da monossido di carbonio e sua moglie è ricoverata in ospedale.

La paura del terremoto era fortissima tanto che Alfonso Tursini e la consorte avevano deciso di dormire nel camper sistemato nel giardino della loro abitazione. L’abitazione della famiglia Tursini era stata dichiarata agibile dalle verifiche della protezione civile (categoria A) dopo il violento terremoto dello scorso 6 aprile e, di conseguenza, non era più assistita dal dipartimento.

Sarà stata la paura di rivivere quei tragici momenti che ha spinto i coniugi a dormire nel camper. Il freddo pungente li ha costretti a lasciare la stufetta accesa per tutta la notte e l’incidente è costato la vita all’uomo che era un ex giocatore del Paganica rugby.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico