Campania

Influenza A, le categorie a rischio per le quali si consiglia la vaccinazione

 NAPOLI. Nell’attesa che ci sia vaccino disponibile per tutti, il Ministero della Sanità richiama alla calma e ci fa sapere che ci si può vaccinare entro la fine dell’anno (31 dicembre).

Nel frattempo, elenca le categorie esposte al rischio che prioritariamente dovranno provvedere a farsi vaccinare contro il virus H1N1 responsabile dell’influenza A:

Il personale sanitario e sociosanitario;

le donne al 2° e 3° mese di gravidanza;

le persone di età compresa tra i 6 e i 17 anni affette da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, inclusa asma, displasia broncopolmonare e fibrosi cistica;

gravi malattie dell’apparato cardiocircolatorio, comprese le cardiopatie congenite ed acquisite; diabete mellito e altre malattie metaboliche;

gravi epatopatie e cirrosi epatica; malattie renali con insufficienza renale; malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie;

neoplasie;

malattie congenite ed acquisite che comportino carente produzione di anticorpi; immusoppressione indotta da farmaci o da Hiv;

malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale;

patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie, ad esempio malattie neuromuscolari;

obesità e gravi patologie concomitanti;

condizione familiare o di stretto contatto con soggetti ad alto rischio che, per controindicazioni temporanee o permanenti non possono essere vaccinati;

bambini tra i 6 ed i 24 mesi nati pretermine;

adulti con età inferiore ai 65 anni con le patologie sopra descritte; personale delle forze di pubblica sicurezza e della protezione civile;

donatori di sangue periodici: maschi e femmine nella fascia di età 28-55 anni;

soggetti trapiantati e da trapiantare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico