Sant’Arpino

Negata la piazza al Pd. Intanto, si convoca l’Assise

Piazza Umberto ISANT’ARPINO. Il giorno 6 ottobre il coordinatore del Pd fa richiesta all’Amministrazione per l’autorizzazione a tenere un pubblico comizio nella centrale piazza Umberto I.

Dopo tre giorni, il 9 ottobre, si comunica la mancata autorizzazione per l’indisponibilità della stessa piazza causa lavori in corso.

“La verità è tutt’altra, – afferma il coordinamento del Pd – poiché questa Amministrazione, in perfetto stile centrodestra, tenta a tutti i costi di limitare la libertà di espressione delle minoranze, non concedendo in 18 mesi mai la piazza, utilizzando pretesti e cavilli e ricorrendo ad ogni sorta di ostruzionismo. E lo fa chiudendo tutti gli spazi possibili, a partire dal Consiglio Comunale, dall’uso delle piazze e degli spazi pubblici. Insomma hanno paura della verità. Infatti, nella piazza, allo stato, non sono in corso lavori. E’ stata montata, solo ieri, una recinzione probabilmente proprio per impedirci di parlare. Investiremo, anche in considerazione di quanto già accaduto e persistendo questo clima di ‘mordacchia’ istituzionale, gli organi competenti e coinvolgeremo sulla questione tutte le forze politiche e le associazioni presenti sul territorio per sottolineare la totale chiusura di questa Amministrazione ad ogni forma di vera trasparenza e di controllo del proprio operato. Non è un caso che non si informa più con comunicati stampa l’opinione pubblica neanche della attività del Consiglio comunale, convocato per lunedì 12 ottobre, in prima convocazione alle 8 del mattino, e in seconda convocazione alle 19, con all’ordine del giorno: il ricorso al fondo di riserva, integrazione del programma delle opere pubbliche”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico