Italia

Lucca, aggredisce vicini con accetta e spara ai carabinieri: ucciso

 LUCCA. Una lite condominiale siè trasformata in tragedia a Lucca.

Un uomo è morto dopo essere stato colpito dai carabinieri, intervenuti dopo la segnalazione di un violento diverbio in un condominio a Pieve San Paolo, frazione del comune di Capannori (Lucca).

Da quanto si è appreso, la vittima, A.A., di 46 anni, era armata di un’accetta, con la quale aveva ferito già tre persone, e di una pistola, con cui avrebbe esploso diversi colpi nella direzione dei carabinieri. I militari hanno risposto al fuoco, uccidendolo.

Sul posto sono giunti immediatamente il sostituto procuratore di Lucca Enrico Corucci e il comandante provinciale dei carabinieri di Lucca, colonnello Stefano Ortolani.

Ancora non è chiaro il motivo per cui A.A abbia aggredito i suoi vicini, ma secondo una nota diratamata dal comando dei carabinieri di Lucca, l’uomo soffriva da tempo di disturbi psichici. Delle tre persone ferite con l’accetta solo una sarebbe in pericolo di vita, mentre le altre due hanno riportato lievi ferite.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico