Italia

Garlasco, depositata perizia: “Stasi era al pc al momento dell’omicidio”

 GARLASCO (Pavia). E’ stata depositata nella cancelleria del Gup di Vigevano, Stefano Vitelli, la perizia sul pc di Alberto Stasi, l’unico indagato per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi.

Dalle circa 200 pagine di relazione depositate dai consulenti Roberto Porta e Daniele Occhetti nominati dal gup sarebbe emerso che Stasi effettivamente stava lavorando alla tesi e ogni due minuti avrebbe salvato il proprio lavoro. Alberto ha dunque un alibi nelle ore in cui, secondo l’accusa, Chiara viene uccisa con un’arma sconosciuta.

Rischia di crollare anche la storia delle immaginipedopornograficheche Stasi aveva nel pc e che sonooggetto di un procedimento separato ma considerato nell’inchiesta sull’omicidio di Chiara come possibile movente dell’atroce delitto. Dalla perizia dei tecnici sarebbe emerso che le immagini pedopornografiche non sono state visualizzate la sera prima dell’omicidio e Alberto potrebbe averle cancellate mesi prima.

Inoltre, i periti del giudice avrebbero mostrato che i molti accessi dei Carabinieri al computer, nei giorni dopo il delitto, avrebbero compromesso la fonte di prove.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico