Italia

Garlasco, Chiara vide il computer di Alberto prima dell’omicidio

Chiara PoggiGARLASCO (Pavia). Sarà presentata mercoledì prossimo, sul tavolo del giudice Vitelli, la perizia informatica sul pc di Chiara Poggi.

Intanto, però, dalle anticipazioni è emerso che la ragazza sarebbe rimasta davanti al computer del fidanzato Alberto Stasi, unico indagato per l’omicidio, per almeno dieci minuti la sera prima del delitto. Chiara aveva inserito la sua chiavetta usb nel pc di Stasi per scaricare le foto dell’ultima vacanza che i due avevano trascorso a Londra mentre Alberto, secondo quanto lui stesso ha raccontato, era andato a casa per controllare il cane. La ragazza, quindi, avrebbe potuto anche scoprire il materiale fotografico pornografico e pedopornografico che è costato ad Alberto anche l’accusa di detenzione e divulgazione di materiale pedo porno.

La perizia, inoltre, ha confermati che Stasi il 13 agosto, giorno dell’omicidio di Chiara, ha lavorato sul suo computer alla sua tesi di laurea dalle 9.36 alle 12.20 e quindi il suo alibi sarebbe confermato. Nuovi scenari si aprirebbero, invece, a causa delle anomalie rilevate nel sistema ad’allarme di villa Poggi che sarebbe saltato almeno cinque volte tra il 12 ed il 13 agosto. L’ultima volta risalirebbe all’1.58, ora in cui Alberto Stasi aveva lasciato l’abitazione di Chiara già da un’ora. La vittima avrebbe potuto staccare l’antifurto per portare fuori uno dei suoi gatti o, magari, per aprire a qualcuno che ha lasciato villa Poggi solo la mattina successiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico