Sant’Arpino

Rifiuti, dal 5 ottobre parte la raccolta dell’umido

Rodolfo Spanò SANT’ARPINO. “Partirà ufficialmente il prossimo lunedì 5 ottobre la raccolta porta a porta della frazione umida dei rifiuti”.

Ad annunciarlo è il vicesindaco e assessore alle Politiche Ambientali Rodolfo Spanò a seguito dell’ordinanza firmata dal sindaco Eugenio Di Santo lo scorso venerdì 25 settembre. “Siamo assolutamente soddisfatti – ha dichiarato entusiasta Spanò – di aver raggiunto un obiettivo così importante che porta, finalmente, al completamento della raccolta differenziata dei rifiuti. Nonostante le difficoltà che la nostra amministrazione ha dovuto affrontare e superare, fin dall’insediamento, per le ormai note vicende che hanno coinvolto il consorzio ex Geoeco, gli sforzi che abbiamo compiuto hanno fatto sì che potessimo raggiungere a pieno anche questo obiettivo.

Il vicesindaco ha spiegato che “Nei prossimi giorni tutte le famiglie riceveranno un plico composto da un vademecum e un calendario, i sacchetti per la frazione umida dei rifiuti e la bio pattumiera.Successivamente, i cittadini potranno recarsi presso l’eco-centro muniti della carta dei servizi ambientali e ritirare i sacchetti necessari. A questo proposito voglio sollecitare chiunque non abbia ancora ricevuto la carta a recarsi presso l’ufficio ambiente nei giorni di apertura al pubblico per poterla avere”. Spanò ha poi chiarito che per i primi due mesi ad occuparsi dello smaltimento di questa tipologia di rifiuti sarà la “Tortora Guido Srl” di Castel San Giorgio ma che “è mia intenzione individuare una società più vicina che permetta di ridurre i costi come previsto e fissato dal nostro programma. “Il mio ringraziamento – ha continuato il vicesindaco – va al responsabile dell’ufficio ambiente Giuseppe Vastano e alla fattiva collaborazione dell’architetto Paolino Romano e dell’ingegnere Lucio Donnarumma. E un ringraziamento, ovviamente, al sindaco Di Santo e all’intera amministrazione per l’impegno e gli sforzi compiuti perché si raggiungesse un obiettivo così importante per il nostro paese”.

A proposito dei controlli, Spanò ha evidenziato che “le telecamere installate presso l’eco centro e sull’intero territorio comunale hanno già consentito di individuare molti che, nonostante tutto, continuano a sversare illegalmente i rifiuti di ogni tipologia. I dati raccolti grazie alle telecamere sono stati consegnati ai carabinieri e io stesso ho provveduto a fare denuncia presso la procura della repubblica perché si aprisse un procedimento penale. E’ nostra ferma intenzione intensificare i controlli affinché chi compie atti come questi venga colto in flagranza di reato e arrestato anche perché, gli sforzi della nostra amministrazione, non siano vanificati da chi compie atti di inciviltà. E sono orgoglioso di poter dire che a questo punto, la nostra amministrazione, si impegna a raggiungere l’obiettivo fissato dal nostro programma di raggiungere il 50% della raccolta differenziata nell’arco di un anno dalla partenza della stessa”.

Il vicesindaco ha infine annunciato che sta per essere messo on line un sito web grazie al quale i cittadini potranno informarsi su tutto ciò che riguarda la raccolta differenziata. “Il mio appello a tutti i cittadini è di agire nel modo più preciso e rispettoso possibile affinché, grazie al loro contributo, possano contribuire a risollevare le sorti del nostro territorio e si riesca ad ottenere una qualità della vita attuale e futura migliore di quella che i nostri tempi ci fanno vivere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico