Gricignano

Politiche sociali, concluse le iniziative estive

Giuseppe BuonannoGRICIGNANO. Conclusa la serie di iniziative estive a favore dei cittadini, giovani e meno giovani, di Gricignano promosse dall’assessorato alle politiche sociali retto da Giuseppe Buonanno.

Nei giorni scorsi si è chiuso il ciclo di cure termali, di 12 giorni, negli stabilimenti di Castellammare di Stabia, dove i partecipanti hanno praticato trattamenti fisioterapeutici, tutta la gamma delle crenoterapie ed ogni tipo di trattamento dermatologico ed estetico grazie alle proprietà delle acque solforose.

Di recente è giunta al termine anche la colonia estiva per bambini diversamente abili e appartenenti a famiglie meno abbienti. L’iniziativa ha visto i piccoli partecipanti trascorrere per dieci giorni le proprie giornate presso uno stabilimento balneare del litorale domitio, accompagnati dai volontari dell’associazione “Cuore degli Angeli” e da altri volontari qualificati. Durante la colonia lo stesso assessore Buonanno si è recato sul litorale per trascorrere qualche ora assieme ai bambini.

Altra iniziativa, che anche quest’anno ha raccolto ottimi consensi, è stato il soggiorno climatico per anziani. Un gruppo di 70 partecipanti ha trascorso piacevolmente sette giorni nell’incantevole scenario di Marina di Ginosa, cittadina turistica della provincia di Taranto, all’interno di una lussuosa struttura. A tal proposito, l’assessore Buonanno ha commentato: “La scelta della località è scaturita da un’attenta analisi delle esigenze degli anziani, i quali già avevano soggiornato a Marina di Pisticci negli anni precedenti, con un esito più che positivo. Pertanto, abbiamo deciso di fargli ripetere la piacevole esperienza, stavolta in un’altra splendida località turistica”.

Con queste iniziative, l’obiettivo che si intende raggiungere, spiega Buonanno, “è di creare positivi momenti di socializzazione e di aggregazione, nei confronti delle categorie più deboli e a rischio emarginazione, come gli anziani, i diversamente abili e le famiglie che vivono una situazione socio-economica disagiata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico