Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

MontabilmenteMare, corsi di canottaggio e sub per disabili

Alessandro Rizzieri  MONDRAGONE. Come previsto dall’ampia ed articolata programmazione del progetto “MontabilmenteMare” promosso dagli Ambiti Sociali C9 (Capofila Mondragone), C6 (Capofila Piedimonte Matese) e C7 (Caserta)e finanziato dalla Regione Campania, …

… nella giornata di lunedì 17 agostosi sono avviate le attività inerenti i corsi di canottaggio e di sub presso il Centro Nautico di Presenzano, diretto dal campione olimpico Davide Tizzano.In tal modooltre una ventina di disabili residenti nell’Ambito C9, ambito sociale che comprende oltre Mondragone anche i Comuni di Carinola, Cellole, Falciano del Massico e Sessa Aurunca, seguiranno un corsoper apprenderei rudimentidel canottaggio e dell’attività di immersione subacquea. La giornata tipo sarà organizzata in modo tale da assicurare sia lezioni teoriche, tenutedagli atleti presenti al Centro che attività pratiche, intervallate dalla pausa pranzo e dalla merenda. Siadurante iltrasporto presso il Centro Nautico che per durante lo svolgimento delle attività sportive,sarà garantita la presenza di qualificati operatori sociali per assistere i disabili in mododa assicurargli la migliore fruizione possibile delle attività nautiche.
“La disabilità ,specialmente, nei periodi estivi e di vacanza – commenta l’assessore Alessandro Rizzieri– tende ad essere un problema rimosso o dimenticato. Con il progetto MontabilmenteMare, abbiamo, invece, inteso, creare momenti e spazi di fruizione sia del mare che della montagnaa favore dei disabili, da fruire in pieno Ferragosto. Strutture ed operatori qualificati permetteranno a tanti nostri giovani di potersi approcciare ad attività altrimenti irraggiungibili per un molteplicità di ragioni. L’avvio della settimana di canotaggio e di immersione subacqua rappresenta la prima di una serie di iniziative che vedrà coinvolti i disabili dell’Ambito C9, finalizzate a farci rendere conto come le risorse del mare e della montagna debbano essere intese realmente come risorse per tutti e quindi anche per tutte quelle persone che hanno difficoltà motorie. Con questa esperienza vogliamo evidenziare che nessuno, specialmente nei periodi estivi, deve restare escluso da momenti di socializzazione e di integrazione. Spesso la mancata fruizione del mare o della montagna è causato dalle carenze delle strutture ricettive, frutto di disattenzione e di mancanza di sensibilità nei confronti dei disabili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico