Italia

La Great Wall presenta il pick-up Steed

SteedTERAMO. La casa cinese Great Wall, prima casa automobilistica cinese a arrivare sul mercato nazionale, che poco meno di 2 anni fa fece il suo ingresso in Italia proponendo il Suv Hover, lancia ora sul mercato il Pick-Up Steed.

Il veicolo cinese è disponibile nelle varianti a trazione anteriore o a trazione integrale, è equipaggiato con un motore a benzina 2400 da 126 cv di origine Mitsubishi (disponibile anche a Gpl e Metano), negli allestimenti Luxury e Super Luxury. Il Pick-up della Great Wall presenta un corpo vettura robusto e imponente (la macchina è lunga intorno ai 5 metri).

Le linee non sono come si potrebbe immaginare spigolose e tese, ma morbide e sinuose che danno un aria elegante al prodotto orientale. Il frontale, oltre ai proiettori a goccia dal disegno elegante, presenta un ampia mascherina centrale che racchiude anche lo spazio per la targa, mentre a fungere da raccordo fra la mascherina e la parte terminale del frontale vi è l’utile protezione sottoscocca, ben raccordata con il resto del frontale dello Steed. Nell’analizzare il posteriore, ovviamente la parte del leone la fa il cassone, che nonostante il pick-up sia a 4 posti e a 4 porte, è ampio, facile da caricare e molto sfruttabile per poter issare sullo Steed qualunque tipo di oggetto. Da sottolineare inoltre, parlando sempre della zona posteriore, il carattere muscoloso del paraurti che ha integrati i fari retronebbia e l’ampiezza dei gruppi ottici che fanno da cornice alla ribaltina del cassone.

SteedSe esternamente la robustezza della vettura si fonde con l’eleganza e la sobrietà delle linee, internamente abbiamo un abitacolo ampio e curato. I materiali usati sono di buona qualità e l’assemblaggio e ben fatto, preciso e senza sbavature. Lineare la consolle centrale con in posizione rialzata i pulsanti per inserire le ridotte (ove previsto) e l’indicatore del serbatoio Gpl (se BiFuel). Appena sotto le ridotte e l’indicatore Gpl, troviamo la radio Cd e in fondo alla consolle le manopole del sistema di climatizzazione manuale. Il quadro strumenti è completo e molto elegante con gli strumenti incastonati in un fondo color alluminio, molto elegante e bello da vedere.

TEST DRIVE Lo Steed provato è stato il 2400 126 cv 4×4 Super Luxury Gpl da 21.143 euro. Il secondo veicolo della Great Wall segue a circa 2 anni di distanza il Suv Hover, che ha fatto conoscere in Italia questo marchio automobilistico, prima marchio cinese a entrare sul mercato auto italiano. Lo Steed ha il compito di essere l’alternativa all’Hover per quelle famiglie o per quelle persone, che alla qualità dei veicoli Great Wall devono affiancare una capacità di carico non indifferente, che questo pick-up riesce a soddisfare, grazie all’ampio cassone posteriore. Su strada lo Steed, nonostante i 5 metri di lunghezza,  è un veicolo molto maneggevole e pratico, confortevole e comodo sia anteriormente che posteriormente. L’altezza da terra e la trazione integrale innestabile grazie ai pulsanti situati nella parte alta della consolle centrale lo rendono adatto a qualunque fondo stradale a essere utilizzato in qualunque situazione, anche la più estrema. Analizzando infine il motore, il propulsore 2400 da 126 cv di origine Mitsubishi, è un motore elastico e silenzioso, per nulla sottpotenziato rispetto alla mole del veicolo cinese, e grazie alla doppia alimentazione a Gpl è anche un veicolo ecologico che gode degli ecoincentivi statali per i veicoli alimentati a Gpl o a Metano.

PREZZI Si va da 16.104 euro del 2400 4×2 Luxury ai 18.563 euro del 2400 4×4 Super Luxury (Benzina).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico