Italia

Caserta, scontro frontale: due morti

 La Lancia Y guidata dal pregiudicatoCASERTA. Sabato di sangue sulle strade dell’agro aversano. Intorno alle 20.30, a Casaluce, lungo la strada che porta nella zona di Carditello, si è verificato uno scontro frontale tra due auto.

Due le vittime.Laprima, morta sul colpo,è Renato Gentile,51 anni, di Casaluce, invalido civile e conosciuto in paese per aver gestito in passato una emittente radiofonica. Era alla guida di una Fiat Punto rossa quando, per cause ancora da accertare, si è scontrato con una Lancia Y con a bordodue persone,Maria Guarino, 30 anni, di Maddaloni, che era alla guida, e il figliodi 10 anni. La trentenne, dopo il ricovero all’ospedale “Moscati” di Aversa, dove ha subito un intervento chirurgico, è deceduta in mattinata. Illeso il figlio, che ha riportato un choc e lievi contusioni.

Cambiata la dinamica rispetto alla prima ricostruzione dell’incidente. Alla guida dell’auto non c’era il pregiudicato di Capua, Roberto Monaco, 42 anni, compagno della donna, che era a casa agli arresti domiciliari. In un primo momento si era pensato che l’uomo fosse al fianco della vittima e fosse fuggito dopo lo scontro senza prestare soccorso. Poi è stato accertato che si trovava a casa, ottemperando alla misura restrittiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico