Home

L’Inter vuole la Supercoppa. E Moratti pensa a Cassano

Javier Zanetti Il capitano interista Javier Zanetti riscalda l’ambiente in attesa della Supercoppa Italiana che si disputerà sabato prossimo in Cina contro la Lazio del neo acquisto Cruz.

Le amichevoli del periodo pre-supercoppa italiana hanno regalato risultati in crescita all’Inter di Mourinho chiamata sabato prossimo a disputare la gara con i biancazzurri in una terra che, insomma, non ha molto in comune con l’Italia sia dal punto di vista etnico sia dal punto di vista sportivo e così potrebbe essere l’occasione per vedere in campo per la prima volta il tridente Milito-Eto’o-Balotelli anche se il tecnico portoghese sembra sempre più intenzionato a schierare in avanti due punte, Milito ed Eto’o, e un trequartista alle loro spalle, Stankovic. A centrocampo ci sarà ancora una volta proprio il capitano Zanetti, alle prese con la sua undicesima stagione in nerazzurro.

L’argentino non sembra per niente intenzionato a saltare questo incontro, anzi si esprime da vero leader: “Il modo migliore per iniziare la nuova annata calcistica è di aggiungere alla nostra bacheca la Supercoppa Italiana. Il fatto di giocare in Cina non ci penalizzerà, inoltre già abbiamo giocato all’estero durante la preparazione che credo abbia portato degli ottimi risultati visto l’ottimo lavoro effettuato. Credo ci siano le condizioni per disputare una buona partita, non andremo li per perdere”.

Zanetti rispetta gli avversari: “La Lazio è una squadra che ci potrà mettere in difficoltà ma conosciamo il nostro obiettivo, hanno acquistato Cruz che ritengo non abbia un desiderio di vendetta nei nostri confronti, anzi siamo ancora amici malgrado le strade ci abbiano diviso e gli auguro una grande stagione in bianco-celeste”.

“No comment” riguardo la partenza di Ibrahimovic, Zanetti pensa ad esaltare il gruppo malgrado la perdita dello svedese: “La squadra rimane sempre forte ed Eto’o mi stupisce si allena molto bene, i giocatori che abbiamo e quelli che sono arrivati stanno formando un’ottima rosa che può competere su tutti i fronti”. Poi un avviso alla Juve: “Si sono rinforzati ma anche noi l’abbiamo fatto e lo farà anche il Milan”.

Tra i convocati ci sono anche Lucio ed Eto’o ma il mercato nerazzurro potrebbe aggiungere un altro colpo: Wesley Snijder. Infatti, il trequartista tedesco non rientra nei piani del tecnico del Real Madrid, Pellegrini, che ormai con Kakà e Cristiano Ronaldo non ha più bisogno di lui e così entra in gioco l’Inter che, essendosi liberata di Ibrahimovic, acerrimo nemico del tedesco dai tempi dell’Ajax, potrebbe acquistarlo per un valore non inferiore ai 18 milioni di euro, circa 6 milioni in meno rispetto a quelli spesi dal Real per ingaggiarlo dall’Amburgo.

Inoltre, l’ormai ex blancos è molto stimato da Mourinho e data la giovane età potrebbe essere un acquisto considerabile anche in prospettiva. L’unico inconveniente potrebbe essere lo stesso presidente Moratti, desideroso di portare a Milano il talento di Bari Vecchia Antonio Cassano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico