Campania

Napoli: uccisa giovane rom, grave la sua neonata

 NAPOLI. Una ragazza rom di 20 anni è mortamentrela sua bimba di appena sei giorni versa in gravi condizioni all’ospedale pediatrico “Santobono” di Napoli. Sarebbero state investite da un’auto pirata.

Il corpo senza vita della donna e quello della sua piccola, distante un centinaio di metri dalla madre, sono stati ritrovati nella mattinata di sabato sulla Circumvallazione esterna all’altezza del chilometro 1,2, alle spalle del carcere di Secondigliano (Napoli) e nei pressi di un insediamento rom. La strada è a doppio senso di marcia con spartitraffico: oltre il guard rail è stata ritrovata una carrozzina.

Le indagini, condotte dalla polizia municipale di Napoli, convergono al momento sull’ipotesi che sia stata opera di un’auto pirata, ma la mancanza di tracce di sangue sull’asfalto, così come l’assenza di elementi che riconducano al violento impatto, fanno sì che gli investigatori lascino aperte altre ipotesi. Sul corpo della donna è stata disposta l’autopsia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico