Aversa

Vandali rovesciano una fioriera in via Roma

La fioriera rovesciata in via RomaAVERSA. Vandali in azione in via Roma nella notte tra domenica e lunedì. Probabilmente sono bastati pochissimi minuti per rovesciare la fioriera collocata innanzi alla parrocchia di Santo Spirito al gruppetto di buontemponi …

… (parliamo di gruppetto perché non sembra possibile che l’azione sia stata opera di una sola persona, dato il peso dell’oggetto preso di mira) che ha pensato di divertirsi danneggiando l’arredo urbano. Un atto vandalico che fa seguito all’asportazione di una parte dei cestini gettacarte messi in sede poco tempo fa dall’amministrazione comunale in sostituzione di quelli portati via dai soliti vandali anonimi (?).

Un’azione che ha avuto anche un bis, giacché la notte successiva, quella tra lunedì e martedì, i vandali hanno pensato bene di migliorare l’opera sradicando il paletto che completa l’arredo urbano nella sorta di punto sosta creata nell’arteria da fioriere e panchine. Due atti vandalici ingiustificabili. Commessi liberamente malgrado abbiano avuto dei precedenti e nonostante la presenza di telecamere in zona che dovrebbero consentire non solo l’individuazione dei responsabili ma anche un allerta immediata delle forze di polizia. Proprio come affermato dal sindaco in occasione della protesta messa in atto in piazza Bernini dagli anonimi che hanno ridipinto di bianco le strisce blu, anonimi individuabili – come ricordò il primo cittadino – proprio grazie alle telecamere.

Ma al di la del perché ad Aversa sia possibile questo genere di vandalismo viene logico chiedere come sia stato possibile che gli addetti al settore che gestisceil verde urbano non siano immediatamente intervenuti per rimettere in sede la fioriera, lasciandola rovesciata per due giorni in una arteria centralissima della città qual è via Roma.

Trafficata com’è quella arteria, che nelle ore serali diventa addirittura isola pedonale, sembra impossibile che la fioriera riversa sul suolo stradale sia passata inosservata. Certo, mercoledì mattina, di buon’ora, un terzetto di operai comunali ha rimesso le cose a posto ma ci domandiamo perché la fioriera sia rimasta per terra per due giorni interi offrendo un’immagine di abbandono di una città che continua a pretendere di diventare capoluogo di una nuova provincia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico