Aversa

Strisce blu, Ciaramella ai cittadini: “Non fatevi strumentalizzare”

Domenico CiaramellaAVERSA. “Spiace sempre non farsi capire, soprattutto quando si creano fraintendimenti fra chi esercita un ruolo pubblico come il sottoscritto e la comunità che si amministra”.

Queste le parole del sindaco Ciaramella che torna ancora sulla questione legata alla gestione delle aree di sosta. E continua il primo cittadino del capoluogo normanno: “Ciò che però trovo intollerabile è la strumentalizzazione a cui ho assistito in questi giorni della questione strisce blu sia da parte di qualche giornalista, sia da parte di qualche politico con la sindrome di Peter Pan. Come si fa ad emettere sentenze sull’operato dell’Amministrazione se ancora non si conosce che tipo di regolamentazione che l’Amministrazione stessa intende dare alla fruizione degli stalli? Sulla problematica relativa alla realizzazione di nuove strisce blu per gli stalli di sosta pagamento, inoltre, sono già intervenuto nei giorni scorsi ma ho constatato che a poco è servito e quindi proverò a rispiegarmi meglio. Le strisce blue contestate che delimitano i nuovi stalli di sosta a pagamento nelle zone del Parco Argo e Coppola avranno lo scopo precipuo di evitare soste selvagge e contribuire alla regolamentazione di un’area sulla quale da tempo gli stessi residenti chiedevano all’Amministrazione di intervenire per disciplinarne la viabilità e la vivibilità. Ciò detto, però, l’Amministrazione non esclude, anzi auspica ed incentiverà a partire dal mese di settembre un incontro con il comitato dei residenti in modo tale da trovare con essi formule tali da non complicare o rendere più oneroso il loro quotidiano. Siamo, infatti, perfettamente consapevoli che diversi stabili ubicati nelle zone oggetto della protesta furono costruiti in tempi in cui la previsione dei garage veniva vista come un optional e non come un obbligo o una necessità, per cui prenderemo in seria considerazione le esigenze dei residenti con agevolazioni varie, dopo aver ascoltato i rappresentanti dei comitati”.

“In ogni caso – continua Ciaramella – le cattive abitudini diffuse in Città devono essere eliminate. Ognuno deve fare un sacrificio, sia noi come Amministrazione sia i cittadini, per stabilire viabilità e vivibilità in quelle zone che l’hanno persa da tempo”.

Il primo cittadino conclude con un appello ai residenti del Parco Argo e Coppola: “Non fatevi strumentalizzare da nessuno e sappiate che la delega ai parcheggi è detenuta dal sottoscritto.Quindi, sono l’unico che può entrare nel merito della questione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico