Aversa

Carratù: “La nuova classe dirigente cresce con la Giovane Italia”

Dino CarratùAVERSA. “Con la nascita della Giovane Italia, presentata in conferenza stampa a Montecitorio dal Ministro Giorgia Meloni in collaborazione con Francesco Pasquali,posso dire che riparte la stagione politica giovanile, da qualche tempo ferma in attesa di istruzioni per l’uso.

La Giovane Italia rappresenta l’inizio di un nuovo cammino comune, che riunisce i giovani del Pdl”. Così Dino Carratù, neo dirigente provinciale della Giovane Italia. “Anche nel nuovo movimento giovanile faremo sentire forte la nostra voce, mai tentennante in questi anni ma che, anzi, in questi ultimi tempi è diventata voce grossa. Porteremo nel nuovo contenitore politico le idee che ci hanno formati e fatti crescere; declineremo con orgoglio i valori di riferimento che ci permettono, quotidianamente, di guardare negli occhi le persone che incontriamo; faremo ardere sempre la fiamma della passione che ci da la forza ed il coraggio di guardare oltre l’infinito. Un ringraziamento particolare devo rivolgerlo algruppo diAzione Giovani della mia città, vero motore del mioagire quotidiano”.
“Ora bisogna lavorare insieme – continua Giuseppe Lucariello, presidente cittadino di Azione Giovani -per costruire la più grande organizzazione giovanile della storia d’Italia, a partire dalla condivisione di storie e percorsi diversi, con un unico obiettivo: formare la futura classe dirigente del Paese. A nome del circolo di Aversa rivolgo, poi, agli amici Dino Carratù e Luigi Di Gennaro, quest’ultimo nominato dirigente nazionale della Giovane Italia, il più sentito in bocca al lupo di buon lavoro. E’ un riconoscimentoche gratifica tutti noi ma soprattutto premia illoro impegno per il territorio. Sarnno ilnostro riferimento nazionale e provinciale per le battaglie politiche che ci attendono”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico