Aversa

Aversa Gospel Celebration, quinta edizione dal 6 all’11 luglio

 AVERSA.Si è apertalunedì 6 luglio la quinta edizione di Aversa Gospel Celebration, una sei giorni di celebrazione, musica e annuncio della Parola di Dio a cura della Chiesa Nuova Pentecoste di Aversa (www.nuovapentecoste.it).

Da lunedì a sabato, i credenti della Nuova Pentecoste con chiese distribuite in molti comuni del casertano e del napoletano, portano negli spazi antistanti la struttura della chiesa madre di Aversa il calore e la vitalità di una frizzante fede cristiana. Il movimento fondato e presieduto dal pastore Remo Cristallo conta numerose chiese in tutta la nazione, ed anche all’estero.

La manifestazione prevede ogni sera, fino a sabato 11 luglio, a partire dalle ore 20 un ricco programma di attività, finalizzate alla testimonianza della fede evangelica.

Su un ampio palco e dinanzi ad oltre 1000 posti a sedere, nello spazio dedicato solitamente al parcheggio, si susseguiranno nei prossimi giorni momenti di forte spiritualità all’aperto, in una cornice di convivialità e ospitalità cristiana.

 La prima serata, dedicata ai bambini e alla Scuola Domenicale (parte di ogni comunità che ha a cuore la formazione biblica dei più piccoli), ha visto come inizio una buona partecipazione di pubblico, che ha gradito i contributi di canti e recite proposti dai più giovani nella fede. A questi si è aggiunto una rappresentazione “quasi” teatrale della Missione Sorriso, un gruppo di giovani che collaborano con la Scuola Domenicale ma che ogni settimana si adoperano per far sorridere i piccoli malati terminali di diversi nosocomi napoletani: anche questo è fede.

Nello spazio retrostante il palco e quindi dinanzi alla facciata principale della Chiesa sono stati allestiti una serie di gazebo, a mo’ di fiera, dove i visitatori possono fare uno spuntino mentre sbirciano tra le bancarelle. Tutto naturalmente a sostegno dell’opera evangelistica e missionaria della chiesa.

Non si contano i volontari che permettono la riuscita di questa iniziativa: allestitori, elettricisti, fonici, musicisti, servizio d’ordine e parcheggio, addetti agli stand e tanti altri ancora. Tutti contribuiscono con gioia alla buona riuscita dell’evento, con la consapevolezza di servire uno dei tanti piccoli, indicati da Gesù.

Le prossime serate promettono un crescendo di partecipazione e novità, ma soprattutto si preannuncia una potente opera spirituale per la vita di “chiunque crede”.

inviato da Elpidio Pezzella

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico