Succivo

Ciclo della legalità, la Capacchione presenta “L’oro della camorra”

 SUCCIVO. Quarto appuntamento, giovedì 11 giugno, alle 19.30, presso la sala convegni della Casa delle Arti, per il “Ciclo per la legalità.

Armati di sola penna”. Prosegue, dunque, l’iniziativa, inaugurata lo scorso 14 maggio, patrocinata dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Francesco Papa e, in particolare, dall’assessorato alla cultura retto dall’avvocato Vincenzo Pastena, che ha già riscosso, nei primi tre appuntamenti, un grande successo. In quest’occasione sarà presentato il libro di Rosaria Capacchione intitolato “L’oro della camorra”. La giornalista e scrittrice, presente in sala, discuterà del suo volume e risponderà alle domande e alle curiosità dei presenti. In questo libro l’autrice svela come i boss casalesi sono diventati ricchi e potenti manager che influenzano e controllano l’economia di tutta la penisola. Interverranno, anche in questa occasione, il Sindaco, Francesco Papa, l’assessore alla cultura, Vincenzo Pastena, il Vicedirettore di “Fresco di Stampa”, Paolo Graziano, il magistrato del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Mariarosaria Pupo e il dirigente del settore attività culturali del comune di Succivo, Salvatore D’Angelo.

“Sono davvero felice ed orgoglioso – ha dichiarato entusiasta l’assessore Pastena – di poter ospitare Rosaria Capacchione, giornalista che vive dal marzo 2008 sotto scorta. Il suo libro che presenteremo giovedì è il risultato di un lavoro di oltre vent’anni portato avanti seguendo le trame nascoste della criminalità organizzata campana e il loro intreccio con la società civile e che narra la scalata di una potenza sotterranea capace di muovere centinaia di migliaia di euro e di tirare le fila di settori chiave dell’economia italiana. Non più, dunque, solo vendette, morti e faide perché il nuovo volto della criminalità campana ha il colore dei soldi e si nasconde dietro cifre a molti zeri come testimonia l’autrice. Una testimonianza importante e forte – ha concluso Pastena – dopo quelle che abbiamo già avuto nei precedenti incontri e che, sono certo, coinvolgerà tutti i presenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico