Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Capodrise, bambini e adolescenti in Consiglio comunale

 CAPODRISE. Mattinata intensa quella di sabato mattina a Capodrise con due Consigli Comunali: il primoin seduta straordinaria, alle 11, aperto a bambini e adolescenti della città di Capodrise.

Grande affluenza in aula consiliare da parte dei bambini capodrisani accompagnati dai genitori. Il primo punto all’Ordine del Giorno ha riguardato infatti l’adesione del Comune di Capodrise all’iniziativa “Sindaci per l’Infanzia” promosso dall’Unicef e il secondo “Verso l’attuazione dei nove passi per una città amica dei bambini e delle bambine” (Convenzione sui diritti per l’infanzia, protocollo d’Intesa tra Anci e Unicef).

L’Amministrazione retta dal sindaco Giuseppe Fattopace ha sempre promosso e favorito ogni tipo di attività a favore dei più piccoli. “Costruire una città amica dei bambini è un processo per l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia realizzato dal governo locale in un contesto urbano ed il recepimento del protocollo d’intesa tra Unicef Italia e Anci, promuove la cittadinanza attiva dei bambini nelle comunità locali e iniziative a favore dei minori svantaggiati.”- ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Paola Pontillo.

 L’adesione del Comune al progetto “Sindaci per l’infanzia” consiste infatti nell’individuare i sindaci italiani ideali difensori dei bambini e al sindaco viene richiesto l’impegno di farsi garante dell’applicazione della convenzione nel Comune e di promuovere periodicamente un consiglio comunale aperto a tutti, per ascoltare i ragazzi e discutere le loro proposte per un “comune più a misura di bambino”.

Ospiti in Sala Consiliare anche il sindaco di Macerata Luigi Munno, di Marcianise Antonio Tartaglione, il vicesindaco di Portico Pietro Vaiano e il dirigente scolastico Antonio Laudante. “Per costruire una città a misura di bambino è importante diffondere non solo la cultura della legalità e del rispetto per l’ambiente ma anche e soprattutto la cultura della solidarietà, come ci insegna l’Unicef, perché ogni bambino deve sentirsi uguale a tutti gli altri”- ha sottolineato il sindaco Giuseppe Fattopace.

Un’iniziativa curata dall’assessore alle Politiche Sociali Paola Pontillo, coordinata dalla dirigente dell’Area Sociale la dottoressa Antonia Di Giovanni e in collaborazione con il comitato provinciale Unicef di Caserta. Al dibattito è infatti intervenuta anche la presidente provinciale dell’Unicef Emilia Narciso.

Entrambi i punti all’odg sono stati approvati all’unanimità. Il secondo consiglio comunale delle 12 ha visto un unico punto all’Odg: riduzione Organismi Collegiali anno 2009, provvedimenti, relazionato dall’assessore al Bilancio e alle Politiche Istituzionali Alessandro Perreca. (art.96 del d.lgs. n. 267/2000), successivamente approvato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico