Italia

Maturità per 500mila studenti. Toto tracce: Obama e terremoto

 Arriva per tutti, prima o poi, la fatidica notte prima degli esami durante la quale i maturandi, in preda all’ansia, si scervellano per scorgere qualche dettaglio in più.

Domani, 25 giugno, saranno circa 500mila gli studenti italiani che affronteranno la prova di italiano che ufficializzerà l’inizio degli esami di Stato. Prova scritta che consisterà nello svolgimento o di un tema di attualità, in un’analisi del testo, un saggio breve o, ancora, di un articolo di giornale. Come di consueto in questi giorni precedenti al giorno della prova si sono avvicendate diverse ipotesi sulle papabili tracce che saranno sottoposte agli studenti italiani.

E oggi, a poche ore dalla campanella d’inizio, impazza sul web il toto tracce. In pole position, tra le più accreditate, c’è l’elezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti d’America e la grave tragedia del terremoto in Abruzzo. Ma non mancano le altre ipotesi su cui i ragazzi si scambiano opinioni e cercano riscontro soprattutto attraverso il web. Gli studenti si dividono su Dante: c’è chi sostiene che potrebbe uscire qualche analisi del testo relativi alla Divina Commedia e chi invece lo esclude perché già troppo utilizzato negli ultimi anni. Ma sono quotati anche autori del novecento come Italo Calvino, Italo Svevo, Alberto Moravia, Umberto Eco, Luigi Pirandello, Cesare Pavese, Giuseppe Ungaretti, Umberto Saba, Primo Levi e Salvatore Quasimodo. Ma c’è chi ipotizza i classici: Alessandro Manzoni, Giacomo Leopardi e Giovanni Pascoli.

Tra gli argomenti di attualità, invece, le ipotesi spaziano dalla crisi economica, al razzismo, alla riforma Gelmini, la guerra in Medioriente e il conflitto israelo-palestinese, le correnti migratorie e l’immigrazione clandestina, l’eutanasia e il diritto alla vita con riferimenti al caso di Eluana Englaro. Poi il 2009 è l’anno di molti anniversari, presi in considerazione per il toto traccia, come i 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino, 100 anni dal conferimento del Premio Nobel per la fisica a Guglielmo Marconi, 40 anni dai primi passi dell’uomo sulla Luna, 100 anni dalla pubblicazione del Manifesto del Futurismo, 200 anni dalla nascita di Darwin e 150 anni dalla pubblicazione del testo sull’evoluzione della specie, 60 anni dalla realizzazione della Costituzione italiana, 150 anni dalla nascita di Puccini; 20 anni dalla nascita del web, 500 anni dalle prime osservazioni di Galileo Galilei e dalla pubblicazione del Sidereus Nuncius, 10 anni dalla nascita dell’Euro, 40 anni dalla strage di Piazza Fontana e gli 80 anni dai Patti Lateranensi.

Ampio spazio alle ipotesi che cadranno solo domani all’apertura delle buste contenenti le tracce ufficiali elaborate dal Ministero della Pubblica Istruzione, retto da Maria Stella Gelmini. Non resta che augurare a tutti i maturandi un grosso in bocca al lupo!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico