Campania

Berlusconi presenta il G8 e parla della “Napoli ritornata civile”

Silvio Berlusconi NAPOLI. “Napoli è tornata a quel livello di civiltà che si merita”. Ad affermarlo il premier Silvio Berlusconi per la conferenza di presentazione del G8 de L’Aquila, a bordo della nave ‘Fantasia’ della Msc crociere, ormeggiata nel porto di Napoli.

Il presidente del Consiglio ha mostrato delle foto di come era Napoli prima in emergenza rifiuti e dopo l’intervento del governo. “La situazione della Campania dal punto di vista dei rifiuti – ha commentato – è molto migliore di quanto sta accadendo in altre regioni, come la Sicilia, ma anche il Lazio e la Liguria, dove le discariche sono in fase di esaurimento e mancano impianti di incenerimento”. Secondo Berlusconi, che ha sottolineato come i lavori, anche a Napoli e Salerno, siano a buon punto, con le discariche del napoletano “c’é da stare tranquilli per i prossimi tre anni”.

E si è dichiarato certo che anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a cui in mattinata ha fatto gli auguri per il suo 84esimo compleanno, che sta festeggiando a Capri, “sarà stato lieto di aver trovato Napoli e le sue isole riportati ai fasti della passata civiltà”.

Poi ha parlato del termovalorizzatore di Acerra che “terminato il collaudo, che è a buon punto, permetterà di trasformare 600mila tonnellate di rifiuti in energia”. L’azione del governo ha visto anche controlli sull’abbandono dei rifiuti. “Sono stati 842 i cittadini arrestati dall’entrata in vigore del decreto sui rifiuti per esser stati sorpresi a gettare immondizia per strada”, ha detto il Cavaliere, sottolineando che “tutto si è risolto” a Napoli perché “abbiamo voluto che lo Stato tornasse a fare lo Stato”.

Durante la giornatacortei di protesta sisono levatiin occasione della visita del presidente del Consiglio. Un gruppo di disoccupati ha attraversato la città, un altro gruppo di dipendenti di centri di riabilitazione ha messo in atto un blocco stradale lungo via Acton per poi spostare il fronte della protesta sotto la sede della Regione, innalzando lo striscione “Silvio, la vera monnezza è la sanità”.

Sui temi del G8, Berlusconi ha così riassunto: “La crisi e come uscirne sarà il primo argomento che il G8 dovrà affrontare mettendo in campo il global legal standard, un codice di norme per il mondo della finanza, per il mondo dell’economia, dove non siano previsti paradisi fiscali, dove non ci siano i prodotti derivati, i cosiddetti asset tossici, dove ci siano regole precise da osservare e anche modi e organismi di controllo”. “Successivamente si affronteranno tutti gli altri argomenti, a partire dalle situazioni internazionali, il Medio Oriente, l’Afghanistan, l’Iraq, l’Iran e tutte le altre situazioni africane e sudamericane che sono sulla scena internazionale. Ne discuteremo non solo con i leader del G8 ma anche con tutti gli altri leader che saranno sempre continuamente presenti”.

A proposito di Iran, il Cavaliere ha rivelato che si andrà nella direzione di “sanzioni” al regime di Ahmadinejad.

Sul terremoto in Abruzzo: “Abbiamo un piano ambizioso ma sono sicuro che vinceremo la sfida. Sarà il più grande cantiere del mondo. Si arriverà presto a 6.500 operai. Stiamo realizzando per conto nostro 120 piastre e 16 aziende hanno già vinto le gare. Il primo lotto di abitazioni ci sarà dal 15 al 30 di settembre, l’ultimo la fine di novembre. Entro la fine di settembre – promette- nessuno sarà nelle tendopoli”.

Intanto, il presidenteNapolitano, da Capri,lancia un appello in vista del G8 dell’Aquila: “Sarebbe giusto, di qui al G8, data la delicatezza di questo appuntamento internazionale, avere una tregua nelle polemiche”. “Capisco le ragioni dell’informazione e della politica, – dice Napolitano – ma il mio augurio e il mio auspicio in questo momento sono di una tregua nelle polemiche”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico