Aversa

Un mercato delle pulci nel centro storico

 AVERSA. Un mercato delle pulci in pieno centro storico. Dove è possibile prendere gratuitamente tutto quanto piace.

E’ quello nato spontaneamente, come corollario di una iniziativa promossa dall’assessore all’igiene urbana per dare impulso alla differenziata dei rifiuti, nel punto di raccolta realizzato nel cortile dell’ex liceo artistico di piazza don Giuseppe Diana. Dove, dal lunedì al sabato, dalle ore 7 alle ore 18, e la domenica dalle ore 7 alle ore 13, è possibile portare carta, vetro, plastica e lattine I rifiuti così selezionati vengono depositati in arre delimitate da transenne, per essere poi raccolti periodicamente da operatori appositamente addetti. In realtà in quello spazio si deposita di tutto. Insieme a carta, vetro, plastica e lattine è possibile, infatti, trovare video cassette sia registrate che vuote, dvd, scaldabagni, forni elettrici, antenne televisive, pali metallici del tipo di quelli usati per l’illuminazione stradale e persino rifiuti pericolosi come batterie piene di acido.

Rifiuti che non solo non dovrebbero trovare spazio in quella area ma che andrebbero smaltiti in maniera

specifica. Invece, probabilmente per mancanza di controllo, nel punto di raccolta differenziata di piazza don Diana insieme a carta, vetro, plastica e lattine si trovano di tutto. Cose completamente inutilizzabili ma anche tante altre che possono essere ancora usate, magari con un piccolo aiuto. O almeno è quanto pensano gli appassionati dei mercatini delle pulci che hanno presa la sana abitudine di bazzicare in questa particolare discarica per cercare oggetti da recuperare. Questo succede ogni giorno della settimana e a tutte le ore del giorno anche se sono preferite le ore mattutine, sia per evitare una eccessiva esposizione al caldo sia perché con la luce del sole si sceglie meglio. Così accade che c’è chi recupera una cassetta buona per contenere attrezzi da lavoro e chi trova cd da masterizzare o ventilatori riparabili con il fai da te. Insomma, per gli amanti del genere, bazzicando nel sito destinato alla raccolta differenziata c’è davvero da divertirsi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico