Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, il 22 maggio approvazione del Bilancio 2009

Americo Porfidia RECALE. Si terrà venerdì 22 maggio la seduta consiliare per l’approvazione della relazione previsionale e programmatica e del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009, oltre al bilancio pluriennale per il triennio 2009-2011.

“Tra gli argomenti propedeutici al bilancio – spiega il sindaco Americo Porfidia – si trova la riconferma dell’aliquota Ici, del servizio acquedotto, la determinazione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti e dell’addizionale comunale Irpef; il tutto nel rispetto dei termini prefissati per legge. Si tratta di un bilancio all’insegna del risparmio e del buon utilizzo dei fondi pubblici indirizzati quasi esclusivamente per sostenere i servizi essenziali del Comune. D’altronde il pagamento dei debiti delle pregresse amministrazioni appesantisce e rallenta non poco la programmazione dei nuovi interventi a beneficio del paese. Comunque anche quest’anno, sebbene con notevole sforzo e con l’impegno del settore economico-finanziario si è riusciti a raggiungere il pareggio. Senza ulteriori oneri per le casse comunali stiamo anche mantenendo l’impegno a completare una serie di opere pubbliche promesse e programmate dall’amministrazione. Alcune di esse – continua Porfidia – sono già in fase di realizzazione come il rinnovo del complesso della scuola materna in località Camposciello, in particolare il primo lotto è in fase di completamento e sono stati appaltati i lavori per il secondo lotto con i quali si prevede il completamento dell’opera; gli interventi per l’ultimazione della costruzione della nuova Casa comunale; i lavori di riqualificazione del centro urbano di Recale che verranno effettuati grazie ad un finanziamento regionale di 500 mila euro; il complesso di opere già finanziate e appaltate per la normalizzazione e il completamento della rete idrica e fognaria; e la realizzazione della copertura del campetto polivalente nell’area sportiva per la quale si attende solo l’autorizzazione della Cassa depositi e prestiti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico