Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Al “Quercia” giornata di formazione su prevenzione del diabete

Liceo “Quercia” di MarcianiseMARCIANISE. Sabato 16 maggio, presso l’Auditorium del Liceo “Quercia” di Marcianise, il dottor Gaetano Sodo, specialista in malattie del metabolismo ed in diabetologia, ed il dottor Raffaele Amodio, informatore scientifico del farmaco e specialista del diabete, incontreranno gli studenti dell’istituto marcianisano.

L’iniziativa di formazione, organizzata dal Consorzio Scuola Insieme, costituito dall’Isiss “Taddeo di Sessa” di Sessa Aurunca, diretto dalla dottor Marina Campanile, dalla Scuola Media Statale di Macerata Campania, diretta dalla dottoressa Maria Bianco, dalla Direzione Didattica di Macerata Campania, diretta dalla dottoressa Laura Nicolella, dall’Istituto Comprensivo “Ruggiero”, diretto dalla dottoressa Adele Vairo e dal “Quercia” di Marcianise, diretto dal dottor Diamante Marotta, mira a promuovere tra le giovani generazioni la cultura della prevenzione nei confronti del diabete e di tutte quelle patologie evitabili con un’adeguata educazione sanitaria.

Il dirigente scolastico del “Quercia”, il professor Marotta, ha fortemente voluto questa iniziativa, nella consapevolezza del ruolo sempre più importante che la scuola può acquisire nella promozione di buoni stili di vita. “Malattie come il diabete – ha affermato il professor Marotta – con la loro crescente incidenza nella spesa sanitaria, dimostrano quanto impellente e necessario sia il cambiamento degli attuali stili di vita, improntati alla sedentarietà, allo stress psico-fisico, ad un’alimentazione sovrabbondante di grassi e di proteine. Portare i giovani a confrontarsi con medici e professionisti esperti, può essere il punto di partenza di un grande progetto educativo, che tiene insieme, come soggetti attuanti, la scuola, le famiglie e le istituzioni territorialmente competenti”.

D’altra parte la dirigenza del professor Marotta si è improntata da subito sull’“ampliamento” della tradizionale sfera di azione e di intervento della scuola, concepita come luogo di formazione integrale della persona e come comunità educante. Hanno trovato, in tal senso, forma e concretizzazione tantissime iniziative: incontri con uomini delle istituzioni, della politica, della cultura, che hanno positivamente coinvolto gli studenti, i docenti ed il personale Ata in un percorso di crescita umana e professionale. L’incontro di sabato sarà articolato in due fasi.

Dalle 9,30 alle 11,00 saranno protagonisti gli studenti delle classi del biennio; dalle ore 11,00 alle ore 12,30 la platea sarà tutta dei ragazzi del triennio. Il tutto per consentire uno svolgimento ordinato dei lavori che potranno arricchirsi di momenti di dibattito e di confronto diretto tra gli allievi e gli esperti.

All’appuntamento gli allievi arrivano dopo un percorso formativo/informativo che consente loro di inquadrare la patologia diabetica nella sua reale drammaticità: da studi scientifici internazionali a loro presentati, si evince che nel 2025 i diabetici saranno 300 milioni ed i soggetti colpiti da patologie legate al metabolismo, come ad esempio l’obesità, saranno 700 milioni. Numeri che spaventano e che rendono necessario un lavoro di prevenzione educativa nelle scuole.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico