Santa Maria C. V. - San Tammaro

Approvato il bando per la raccolta differenziata

DifferenziataSANTA MARIA CV. Approvato il bando per la raccolta differenziata. Ieri, 28 aprile, la giunta comunale ha deliberato di approvare i provvedimenti relativi al servizio di igiene urbana da espletare sul territorio di Santa Maria Capua Vetere.

L’atto dell’esecutivo cittadino è stato trasferito alla Commissione di vigilanza della Prefettura di Caserta. Il Consiglio comunale il 27 novembre 2008 ha stabilito che il servizio sarebbe stato affidato mediante procedura competitiva ad evidenza pubblica. Le prestazioni richieste dal bando di gara predisposto dall’amministrazione sono: raccolta e trasporto in forma differenziata con modalità “porta a porta”; raccolta con modalità stradale (campane) per la frazione del vetro; lavaggio e manutenzione dei contenitori su strada e di quelli consegnati ai cittadini; raccolta e trasporto in forma differenziata e conferimento presso smaltitori autorizzati dei rifiuti urbani pericolosi; raccolta a chiamata, trasporto a deposito temporaneo e a smaltimento dei rifiuti ingombranti e provenienti dal cimitero comunale; raccolta e trasporto in forma differenziata dei rifiuti delle aree mercato, feste e manifestazioni varie; raccolta a chiamata, trasporto a deposito temporaneo o a smaltimento delle cartucce esaurite di inchiostri e toner dagli uffici giudiziari e comunali; trasporto a smaltimento delle cartucce esaurite di inchiostri e toner conferite presso l’isola ecologica dalle utenze domestiche e commerciali; gestione, compreso la fornitura e la movimentazione, dei contenitori per la raccolta differenziata dell’isola ecologica; pulizia rimozione dei rifiuti abbandonati per strada; pulizia, rimozione e ripristino di aree del territorio comunale oggetto di scarico abusivo; pulizia di strade, piazze, piste ciclabili, passaggi pedonali e marciapiedi; pulizia di fontane; espurgo di caditoie; raccolta di deiezioni di animali; raccolta di foglie e rami di alberi su strade pubbliche; svuotamento e pulizia dei cestini porta rifiuti; derattizzazione straordinaria su richiesta con un numero non superiore ai quattro annui; gestione dei rapporti con l’utenza; campagna iniziale di informazione e sensibilizzazione e le campagne annuali di comunicazione; fornitura, distribuzione e posizionamento su area pubblica di tutte le attrezzature, nonché dei materiali di consumo. La durata dell’appalto è stata determinata in sette anni per un importo annuo di 4.775.268,43 euro, comprensivi di spese per la comunicazione e per gli oneri di sicurezza. Il canone annuo prevederà una decurtazione in proporzione al mancato raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata previste e programmate. Il canone stesso, inoltre, dovrà essere decurtato in relazione ai ricavi Conai. Il documento redatto dall’amministrazione è stato ora trasferito alla Commissione vigilanza della Prefettura per gli accertamenti previsti dalla normativa vigente. “Si avvia a conclusione un progetto fondamentale per il futuro della città. – ha detto il primo cittadino Giancarlo Giudicianni – Sono soddisfatto dei risultati conseguiti nell’ambito della programmazione delineata dalla maggioranza. Speriamo di riuscire in tempi brevi a raggiungere percentuali elevate di rifiuti differenziati, sono certo che Santa Maria Capua Vetere possa diventare un esempio di civiltà e di buone prassi per l’intero territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico