Orta di Atella

Elettromagnetismo, convegno all’Itc Voltform

 ORTA DI ATELLA. Mercoledì 29 aprile, alle 10, presso la sede dell’Istituto Tecnico Commerciale Paritario Voltform, sita in via Bugnano, si terrà un convegno sull’inquinamento elettromagnetico.

Ideato dal team di progettazione dell’Itc Paritario Voltform nell’ambito del Programma Nazionale Scuole Aperte, l’incontro rappresenta una tappa del progetto “La Co-Scienza in pillole” e punta alla diffusione della cultura scientifica.

Tra i relatori saranno presenti il professor Enzo Galantuomo, progettista di percorsi formativi, il dirigente scolastico della locale Scuola Media Statale, professoressa Arcangela Del Prete, la dottoressa Maria Grazia Guarino dell’Ufficio scolastico provinciale, il dottor Antonio Petraglia della Sun Facoltà di Scienze Ambientali ed il Coordinatore Didattico della Voltform, professor Salvatore Rainone.

Nel corso dell’evento sarà presentato il piano di lavoro per la mappatura delle fonti di inquinamento elettromagnetico presenti sul territorio di Orta di Atella: docenti e ricercatori della Sun-Facoltà Scienze Ambientali lavoreranno fianco a fianco con gli alunni dell’Itc Paritario Voltform e con quelli della Sms “Stanzione”. Un sodalizio ormai al secondo anno di attività che, voluto dall’Itc Voltform, è stato condiviso con entusiasmo dalla Scuola Media e con grande spirito di collaborazione dalla Sun. Un sodalizio che punta a gettare le basi per una continuità educativa tra le due scuole secondarie di primo e di secondo grado, un partenariato che interroga la didattica sulla sua capacità di riflettere e costruire il curricolo verticale ormai non eludibile dall’innalzamento dell’obbligo di istruzione.

“Una collaborazione, dunque, – spiega il professor Rainone – che guarda lontano, e che, in modo chiaro, vuole essere un tassello per la costruzione di una cittadinanza attiva attraverso lo sviluppo delle competenze chiave. Un modus operandi che coniuga il particolare col generale, dalle competenze di base alla partecipazione attiva, dai processi astratti della conoscenza alla concretezza delle competenze chiave intese quale strumento per un intervento consapevole e deciso nel farsi della realtà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico